208 views 9 min 0 Comment

Irccs Neurolesi Messina e UIL, il Commissario straordinario Barone invia le sue controdeduzioni all’assessore regionale Volo

- 29/03/2023

Il Commissario Straordinario del Centro Neurolesi Bonino Pulejo di Messina, Vincenzo Barone risponde formalmente ai pareri negativi espressi dalla UIL FPL di Messina con una nota inviata all’assessore regionale alla Salute Giovanna Volo e per conoscenza al dottor Corrado La Manna coordinatore provinciale Area Medica della Uil.

“Con nota oggettivata, scrive il dottor Barone, il dottor Corrado La Manna nella qualità di Coordinatore Prov. Area Medica, e il dottor Livio Andronico, Segretario Generale UIL, esprimono parere negativo sulla gesione commissariale, in quanto in moltissime occasioni lo scrivente ‘non è stato in grado di assumere decisioni importanti per migliorare la qualità dell’assistenza ed evitare disagi ai cittadini utenti’, con richiesta di dimissioni. In particolare, si contestano i seguenti avvenimenti:

a) Chiusura ambulatorio di Oculistica

Sul punto, si osserva che la sospensione dell’ambulatorio di Oculistica è stata determinata dalla prematura scomparsa del dottor Ciccolo, unico Oftalmologo.

Giova precisare altresì che nella dotazione organica non c’è posto vacante in detta specialità tenuto conto che il suddetto professionista ricopriva una posizione ad esaurimento.

Ciò premesso, si fa presente che in atto non è possibile procedere alla modifica della dotazione organica alla luce della direttiva prot.9268 del 07.02.23, che vieta, al momento, di assumere atti relativi alla programmazione vigente come da D.A. 22/19, riordino della rete ospedaliera.

Pertanto la riattivazione dell’ambulatorio di Oculistica, sarà possibile non appena si determineranno le condizioni di legge per la ripresa delle relative attività.

b) Ridotta attività ambulatoriale di Diabetologia (una volta a settimana)

In data 17 marzo 2023 è stato pubblicato l’Avviso pubblico, per titoli e colloquio, per la copertura, a tempo determinato, fra gli altri, di posti di Dirigente Medico di Endocrinologia.

Possibilmente sarà sfuggito all’attenzione degli esponenti la conoscenza di questa circostanza, che testimonia il fatto che l’Amministrazione ha già provveduto a risolvere la situazione legata a profili assistenziali che certamente non possono ritenersi trascurati.

c) Trasferimento Ambulatoria di Pappa Piastrinica (PRP)

Si fa presente che al momento non sono state assunte determinazioni relative al trasferimento dell’Ambulatorio di PRP per il semplice motivo che l’Ambulatorio presso il P.O. Piemonte continuerà a svolgere in toto le sue funzioni presso il predetto Ospedale.

E’ intendimento di questa Direzione valutare piuttosto un potenziamento delle attività prevedendo una postazione aggiuntiva presso il Caren di Casazza finalizzato a decongestionare, per quanto possibile, le rlative attività e, in tal modo, aumentare l’offerta assistenziale.

Non si vede, pertanto, come possa essere ritenuta lesiva degli interessi degli assistiti una attività, al momento solo ipotizzata, che – da dove realizzata – è piuttosto volta al potenziamento dell’attività assistenziale, che si spera possa essere sviluppata nel breve periodo.

d) Notevoli ritardi nella stesura e nella pubblicazione di graduatori del personale infermieristico interno che ha maturato i requisiti dei 18 mesi al 31/12/2022.

Con riferimento a quanto si lamenta, si fa presente che, la scorsa settimana, si è dato corso al completamento dei percorsi di stabilizzazione del personale infermieristico fino alla concorrenza di tutti i posti previsti nella vigente dotazione organica.

Tenuto conto che è ancora operante una graduatoria relativa a coloro che hanno maturato i requisiti richiesti dalla legge, non si vede perché debba essere indetto un altro bando, considerato che la graduatoria esistente offre numerose possibilità che certamente hanno carattere di priorità sul piano delle assunzioni rispetto a coloro che non avranno, almeno nell’immediato, alcuna possibilità di essere assunti presso questo Ente.

Va da sé che anche questa lamentela non si può ritenere assolutamente fondata tenuto conto che si è proceduto nella regolarità delle procedure di legge senza che siano state omesse o si siano accumulati ritardi di alcun genere,

e) Notevoli ritardi nella stesura e nella pubblicazione di graudatoria del personale OSS e TSLB che ha maturato i requisiti al 31/12/2022 e che oggi risultano senza alcun lavoro, in considerazione del fatto che il sottoscritto dopo il 28 febbraio non ha dato seguito a proroghe.

Fermo restando che questa Amministrazione viene accusata di avere omesso o ritardato la stesura e la pubblicazione delle graudatorio OSS e TSLB, si fa presente che tutti i posti in organico TLSB in atto sono tutti già ricoperti e, pertanto, non si vede il motivo per il quale debbano essere banditi avvisi che non porterebbero a fare conseguire ad eventuali interessati alcuna utilità.

Con riferimento agli OSS, si fa presente che abbiamo recentemente chiuso un secondo avviso destinato, per l’appunto, agli OSS (riservato solo al personale interno), e entro la prossima settimana verrà pubblicata la graduatoria degli aventi diritto.

Con tale ultimo passaggio, si spera di definire l’iter relativo alle stabilizzazioni di tutto il personale.

Non serve rammentare che in questi anni sono state stabilizzate centinaia di unità di personale e, talvolta, proprio in occasione dell’ultima stabilizzazione degli OSS, la UIL ha presentanto alla sottoscrizione dei relativi contratti di lavoro plaudendo alla iniziativa.

f) Mancata risposta riguardo il trasferimento definitivo del Centro Spoke Etneo dell’IRCCS Bonino Pulejo di Messina, presso l’Azienda Cannizzaro di Catania.

Il giorno 17 marzo lo scrivente ha inviato al Commissario Straordinario dell’Azienda Cannizzaro di Catania, apposito prospetto riepilogativo del personale stabilizzato e del personale a tempo determinato impiegato presso Catania, allegando schema di Convenzione, con invito al Commissario Straordinario del Cannizzaro ad accelelrare la tempistica per la risoluzione della Convenzione e il passaggio delle attività all’A.O. stessa.

Per quanto ci riguarda, abbiamo completato tutto quello che era in nostro potere di fare e, pertanto, possiamo solo sperare che si possa trovare una rapida conclusione nel volgere di pochissimi giorni.

g) Mancata valorizzazione del personale con esperienza maturata di almeno 15 anni nel profilo di appartenenza che abbia già ricoperto incarico di posizione organizzativa o di coordinamento (piena possibilità del Management).

Stupisce quanto si afferma al punto g), circa la mancata valorizzazione del del personale con esperienza maturata di almeno 15 anni nel profilo di appartenenza che abbia già ricoperto incarico di posizione organizzativa o di coordinamento (piena possibilità del Management), e ciò tenuto conto che proprio appena quattro giorni prima del giorno 20, ovvero il giorno 16, il dotto. Livio Andronico ha sottoscritto un Accordo legato al nuovo Regolamento per il conferimento degli incarichi di Coordinamento delle Posizioni Organizzative in cui, dopo ampie discussioni, è stato concordato un testo di Regolamento che certamente costituisce il superamento di una visione disancorata a logiche clientelari o di gestione di posizioni antiquate nel tempo, che ha visto concordi tuttle le OO.SS., e prima di ogni altra la stessa UIL.

Conclusivamente, tanto si rappresenta, per le valutazioni che codesto Assessorato vorrà assumere, e si resta a disposizione di tutti i chiarimenti, anche documentali.

Infine si chiede alle Testate Giornalistiche di Messina, a norma della Legge 416/1981, la pubblicazione della presente nota a valere quale deduzione sul caso”.