541 views 3 min 0 Comment

Test di ammissione a Medicina: ricorso al TAR per “irregolarità”. Due sessioni ed una enorme banca dati di quiz che si ripetono

- 04/09/2023

Presentato al TAR del Lazio un ricorso contro la modalità di espletamento del bando e dei quiz della prima edizione del test di ammissione a Medicina e odontoiatria eseguita con modalità dei Tolc. Lo ha presentato lo studio legale Leone-Fell & C. con sedi a Palermo e a Roma. Quel che lo studio legale contesta è lao svolgimento del test in due sessioni invece che in una unica contemporanea in tutta Italia. Lo svolgimento di un due sessioni in un anno comporterebbe che le domande che vengono poste nei quiz sarebbero ripetute nelle varie date di esami, comportando la possibilità di creazione di una enorme banca dati con «un numero esorbitante di quiz su cui i più fortunati hanno potuto esercitarsi, imparando a memoria le risposte corrette. Abbiamo in nostro possesso – precisano i legali – circa 100 testimonianze audio di persone che hanno ottenuto la banca dati direttamente dalle scuole di preparazione».

Le illegittimità ai Tolc (dal sito dello studio legale)

1) DOMANDE RIPETUTE: Innanzitutto, tantissime sono state le segnalazioni relative alla presenza delle medesime domande all’interno dei test svolti in giorni diversi. 

Le domande dei test tolc non sono state tutte inedite, dunque, i candidati che hanno sostenuto la prova nelle ultime sessioni di aprile sono stati avvantaggiati rispetto a coloro i quali hanno svolto il test nei primi giorni.

Gli studenti che hanno sostenuto la prova nei giorni successivi hanno, infatti, avuto la possibilità di aver già letto qualche domanda e persino di conoscere la risposta corretta, a prescindere dalla propria preparazione!

2) EQUALIZZATORE: Un altro gravissimo problema riguarda il sistema del c.d. “punteggio equalizzato”.

Dai primi risultati, infatti, è emerso che il punteggio equalizzato è stato attribuito a prescindere dal fatto che il candidato abbia o meno risposto alla domanda. 

Questo ha comportato ingiustizie eclatanti: ad esempio, chi ha conseguito in realtà un punteggio di 5, senza neanche rispondere ad alcune domande, ha ottenuto un punteggio equalizzato di 50.

3) TEMPO INUTILIZZATO: Infine, la difficoltà principale del nuovo sistema Tolc riguarda proprio il tempo prestabilito per lo svolgimento dei quesiti.

Nel sistema attuale, rispetto a quello previgente, non è possibile gestire il tempo in maniera autonoma, in quanto non è possibile avviare la sezione successiva senza perdere il tempo rimasto residuo da quella precedente.