72 views 2 min 0 Comment

COMUNE MESSINA, UIL FPL, “MANCATO PAGAMENTO INDENNITA’ DIPARTIMENTI AMBIENTE, CIMITERO E SERVIZI PERSONE E IMPRESE”

- 13/03/2023

Uil-Fpl e Silpol denunciano la mancata liquidazione indennità contrattuali dei Dipartimenti: “Servizi Ambientali – Servizio Cimiteri” e “Servizi alle Persone e alle Imprese”

La Uil-Fpl e il Silpol con una nota congiunta indirizzata al sindaco di Messina e per conoscenza a tutti gli organici politici, amministrativi e istituzionali, lamentano la mancata corresponsione delle indennittà contrattuali dei Dipartimenti “Servizi Ambientali – Servizio Cimiteri” e “Servizi alle Persone e alle Imprese” .

Il documento è firmato da Livio Andronico ed Emilio Di Stefano (rispettivamente segretario generale e responsabile provinciale di Uil-Fpl), e da Giuseppe Gemellaro, segretario provinciale del Silpol.

“Le scriventi Organizzazioni Sindacali, con l’intento di porre fine al perdurare delle conclamate criticità nel corrispondere l’indennità di responsabilità anno 2021 agli aventi diritto dei Dipartimenti in oggetto, con nota del 16/01/2023, ai sensi e per gli effetti del disposto art. 2, comma 9/bis della legge 241/90, hanno diffidato l’Amministrazione Comunale ad individuare tra le due figure apicali dell’Ente (Segretario Generale e Direttore Generale) – il soggetto cui attribuire il potere sostitutivo per predisporre i provvedimenti di liquidazione. La superiore richiesta motivata dal fatto che anche nel mese di gennaio non si era proceduto alla corresponsione dell’indennità di responsabilità ai dipendenti del “Servizio Cimiteri”, incardinato nell’ex Dipartimento Servizi Ambientali, dei Dipartimenti “Servizi alle Persone e alle Imprese” e “Servizi Territoriali ed Urbanistici” perchè le proposte redatte dai dirigenti competenti continuavano ad essere bloccate e/o restituite dal dirigente dei servizi finanziari, dott. Cama, che si ribadisce, avrebbe dovuto e dovrebbe limitarsi ad attestare la copertura finanziaria e dare il parere favorevole o non in ordine alla regolarità contabile. Nello spirito di una leale collaborazione ed al fine di dirimere questa tortuosa vicenda si è chiesto un confronto con il neo Direttore Generale, dott. Salvo Puccio, al quale in data 01/02/2023 si sono rappresentate le motivazioni di merito sulla questione unitamente ad altri aspetti che attengono le problematiche dei dipendenti dell’Ente, ricevendo in tal senso alcune rassicurazioni. Ma ad oggi si attende il pagamento delle spettanze maturate dai lavoratori”.

Messina, lì 13/03/2023