127 views 3 min 0 Comment

Amam e i morosi: il PARERE DEL LEGALE “Azione palesemente illegittima, non in linea con le norme ARERA”

- 03/03/2023

In merito alla procedura di recupero delle morosità, messa in atto da AMAM spa, nel condividerne certamente le finalità, va tuttavia rilevato come l’Azienda non abbia agito nel rispetto delle disposizioni stabilite dall’Arera in materia, a tutela e garanzia degli utenti”. Lo scrive un legale a cui abbiamo chiesto un parere sulla regolarità delle azioni di recupero crediti posta in essere dall’AMAM.

MANCATO INVIO RACCOMANDATE E I DISAGI CONSEGUENTI

“Non risulta infatti, scrive il legale, che l’Azienda abbia fatto precedere l’invio delle raccomandate di costituzione in mora, indirizzate a circa 75.000 utenti, dal preventivo sollecito bonario di pagamento (anch’esso da inviare per raccomandata), previsto come obbligatorio dall’Autorità.

Tale omissione, continua l’avvocato, ha comportato evidenti disagi e difficoltà a migliaia di cittadini a causa della necessità di recarsi, entro il termine stabilito dall’AMAM per regolarizzare la propria posizione, presso gli sportelli dell’Azienda per ottenere chiarimenti e informazioni, patendo lunghe ore di fila, spesso senza ottenere risultati concreti.

MANCATA INDICAZIONE DEL TERMINE ULTIMO E MANCATO INDENNIZZO DI 30 EURO IN FAVORE UTENTE…

A ciò si aggiunga la mancata indicazione del termine ultimo entro cui, in costanza di mora, il gestore avrebbe potuto avviare la procedura di costituzione in mora, l’omesso invio, in allegato all’atto di diffida, del bollettino postale per il pagamento degli importi richiesti nonché la mancata informazione in merito al diritto all’indennizzo automatico di 30 euro a favore dell’utente in caso di mancata risposta da parte dell’Azienda entro 30 giorni all’eventuale reclamo inviato dall’utente.

… E NESSUN RECAPITO DELL’AZIENDA

Nessuna informazione inoltre, pur essa obbligatori, è stata data da Amam circa il recapito del gestore al quale comunicare l’infondatezza del sollecito di pagamento in caso di bolletta già pagata”.

PALESE LEGITTIMITA’

Insomma ciò che emerge dal parere legale è “una molteplice e grave serie di omissioni a tutto discapito dei diritti degli utenti ed in aperta violazione delle norme stabilite dall’ARERA, che vizia di palese illegittimità l’operato dell’AMAM

COS’E’ L’ARERA

L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) è un organismo indipendente, istituito con la legge 14 novembre 1995, n. 481 “Norme per la concorrenza e la regolazione dei servizi di pubblica utilità.Istituzione delle Autorità di regolazione dei servizi di pubblica utilità” con il compito di tutelare gli interessi dei consumatori e di promuovere la concorrenza, l’efficienza e la diffusione di servizi con adeguati livelli di qualità, attraverso l’attività di regolazione e di controllo. L’azione dell’Autorità, inizialmente limitata ai settori dell’energia elettrica e del gas naturale, è stata in seguito estesa attraverso alcuni interventi normativi.