282 views 2 min 0 Comment

Epilogo Duro: il comico a Taormina paga la multa ma ribatte “duramente” a De Luca: “insultato pesantemente e istigazione alla violenza”. De Luca non fa il blitz annunciato.

- 08/08/2023

“Alla luce di quanto accaduto nei giorni scorsi a Taormina circa il video realizzato da Angelo Duro in cui con delle bombolette spray ha imbrattato i manifesti del suo spettacolo in programma la sera del 7 agosto al Teatro Greco, il comico palermitano prende atto del gesto, si assume le sue responsabilità e pagherà la multa che gli è stata comminata. Questo però non giustifica le numerose offese, minacce e violazione della privacy a cui è stato pubblicamente esposto. Attraverso il suo legale, Angelo Duro fa sapere che la reazione del sindaco di Taormina, Cateno De Luca, è stata altamente lesiva, con minacce palesi e istigazione alla violenza“. Così ribatte Angelo Duro con una nota stampa alle conromisure del sindaco di Taormina Cateno De Luca. Nota stringata ma diretta. Così diretta da essere perfettamente nelle corde del Sindaco d’Italia che finora tace. Tanto da non aver effettuato il minacciato blitz durante lo spettacolo. Così Angelo Duro scrive sulla sua pagina social: “Questo è quello che è successo ieri sera a Taormina. Le immagini parlano da sole. Ho portato tanti soldi nella città, e fatto lavorare albergatori, ristoratori e molte altre attività con il mio evento. Pure il comune ho fatto lavorare, pagando la multa di 600 euro. Ditemi se questa non è generosità. E altruismo. Ve lo dicevo che sono cambiato”. Blitz non effettuato e qualche fan del leader di Sud chiama Nord deluso visto che “avevo comprato il biglietto apposta”. Troppo DURO l’avversario per il coriaceo “Scateno”?