128 views 2 min 0 Comment

PREFETTURA: domani 24 gennaio riunione della Conferenza permanente per la prevenzione ed il contrasto degli incidenti stradali

- 23/01/2020

Messina, 23 gennaio 2020

Domani 24 gennaio alle ore 10.30 il Prefetto, dottoressa Maria Carmela Librizzi presiederà una riunione della Conferenza permanente per la problematica dell’incidentalità stradale e per la predisposizione di idonee misure volte alla prevenzione ed al contrasto del fenomeno alla quale prenderanno parte i vertici della Polizia Stradale, delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del Fuoco, della Polizia Metropolitana, ANAS, CAS, ACI, la Centrale operativa del 118, i Sindaci e le Polizie locali di numerosi Comuni del territorio, l’ufficio scolastico provinciale, l’Associazione familiari vittime della strada.

L’occasione si collega con la recente direttiva del Ministro dell?interno con la quale è stata richiamata l’attenzione sul preoccupante andamento del fenomeno infortunistico connesso agli incidenti stradali che ha destato particolare allarme sociale sia per l’elevato numero di vittime, sia perché correlato a gravi fenomeni di uso di sostanze alcoliche e stupefacenti.

L’argomento, peraltro, è stato già oggetto di attenzione di questa Prefettura nei mesi scorsi, a causa del verificarsi di incidenti stradali con esiti mortali che hanno interessato il capoluogo e la provincia con il coinvolgimento di giovani vite, per la definizione di idonee iniziative di natura preventiva e repressiva per contenere il fenomeno, correlato anche alla condizione delle arterie stradali.

Nell’ambito della riunione della Conferenza permanente, pertanto, saranno individuati , in via prioritaria, percorsi strategici, condivisi con le diverse Amministrazioni interessate dal fenomeno finalizzati a programmare un quadro organico di interventi che possano concretamente risultare di ausilio nella prevenzione e nel contrasto di condotte che rappresentano le principali cause di incidenti stradali con lesioni, proseguendo così anche con le iniziative di carattere preventivo già assunte, volte a rafforzare le attività di educazione stradale nelle scuole, d’intesa con l’Ufficio scolastico provinciale.