127 views 4 min 0 Comment

Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo: oggi all’Istituto Marino di Messina Cnr, Ircss, Asp e Comune di Messina hanno organizzato attività all’aperto per i minori con autismo

- 02/04/2023

Si celebra oggi la Giornata mondiale dell’autismo e, in questa occasione, il Comune di Messina in sinergia con la rete di organismi ed associazioni del territorio, fra i quali il Consiglio Nazionale delle Ricerche – IRIB di Messina, l’IRCCS Centro Neurolesi, l’Azienda Sanitaria Provinciale di Messina,ha organizzato stamani dalle 9 alle 13 all’istituto Marino una serie di attività all’aperto legate al giardinaggio educativo e laboratori didattici sensoriali e creativi per i minori con autismo fino a 12 anni.

L’evento si è tenuto stamani presso l’Istituto Marino di Mortelle, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’autismo e di offrire ai bambini e alle loro famiglie un’esperienza di socializzazione e di apprendimento attraverso il contatto con la natura e la creatività.

I partecipanti sono stati coinvolti in laboratori didattici per imparare a coltivare piante e fiori, a creare composizioni floreali e a realizzare oggetti con materiali naturali. Organizzate inoltre attività di giardinaggio educativo, come la semina di fiori e la cura delle piante, che hanno aiutato i bambini a sviluppare la loro manualità e la loro attenzione.

L’evento è stato coordinato da esperti nel campo dell’autismo, che hanno guidato  i bambini nelle attività e sono stati a disposizione delle famiglie per fornire supporto e informazioni.

“Oggi domenica 2 aprile – hanno sottolineato  Giovanni Pioggia, responsabile Cnr-Irib di Messina, Liliana Ruta neuropsichiatra e Flavia Marino psicologa del Cnr Irib – sono state organizzate una serie di attività all’aperto legate al giardinaggio educativo e laboratori didattici sensoriali e creativi per i minori con autismo fino a 12 anni e giovani adulti che sono stati impegnati in laboratori di pittura della ceramica. Questa iniziativa ha rappresentato un’occasione fondamentale per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla realtà delle persone autistiche e per promuovere l’inclusione sociale delle stesse. La partecipazione attiva delle famiglie e dei loro bambini ha avuto un ruolo fondamentale per la costruzione di una rete sociale di supporto indispensabile al benessere psicologico di tutte le persone coinvolte. Il team di ricerca del CNR ha riconosciuto l’importanza di sensibilizzare la comunità locale sull’autismo e ha ritenuto che la collaborazione tra le famiglie, i ricercatori e la comunità locale sia stata fondamentale per garantire il benessere e l’inclusione di tutte le famiglie. La partecipazione a questi momenti di unione e condivisione permette di lavorare insieme per promuovere una maggiore sensibilità e comprensione dell’autismo nella nostra società. In questo modo, si contribuisce alla creazione di un ambiente più inclusivo e accogliente per le persone autistiche e le loro famiglie”. 

Il Direttore scientifico dell’Irccs Neurolesi Angelo Quartarone ha evidenziato che: “Siamo stati lieti di aderire a questa giornata per noi molto importante perché si propone di richiamare l’attenzione di tutta la popolazione sui diritti delle persone nello spettro autistico. Oggi è stata una mattina all’insegna dell’inclusione e del divertimento, con un vasto programma caratterizzato da laboratori creativi, attività ludiche, incontri con le famiglie, all’interno del quale il nostro Istituto ha messo a disposizione ambienti e strumenti ad alta tecnologia, solitamente utilizzati per le terapie riabilitative a carattere sperimentale. 

In base alla fascia d’età, i bambini hanno giocato insieme agli operatori utilizzando quindi dispositivi interattivi ed ambienti di realtà virtuale semi-immersiva. In questa mattina ricca di eventi, anche il nostro Istituto ha voluto sostenere le attività organizzate stando al fianco di tutte le famiglie e i bambini affetti da autismo che hanno partecipato all’iniziativa”.