125 views 52 sec 0 Comment

Messina Social City, senza direttore generale e con la patata bollente della Long List. Ma arriva l’avvocato Santi Delia

- 21/02/2023

Quattromilasettecentocinquanta euro. Questo il costo della consulenza che l’avvocato Santi Delia presterà alla Messina Social City alle prese con la “patata bollente” della Long List. Prima chiusa, poi riaperta, poi temporaneamente “affondata” da problemi tecnici che non hanno consentito a molti di poter esercitare il proprio diritto ad iscriversi, la vicenda ha bisogno adesso di un legale che dirima la matassa inestricabile che si è venuta a creare. D’altronde la situazione è quel che è e la stessa Social City riconosce che vi è “la necessità di avvalersi di una consulenza e assistenza legale per i servizi di cui all’art. 17, comma 1, lettera d), del Codice dei contratti pubblici (Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50) al fine di valutare ed approfondire le questioni giuridiche inerenti la riapertura della piattaforma per “l’Avviso di selezione per soli titoli per la formazione di graduatorie per l’assunzione a tempo determinato di vari profili professionali e categorie per esigenze temporanee e nuove progettualità della Azienda Speciale Messina Social City”. La presenza di Santi Delia è anche un evidente scudo preventivo per i ricorsi che la situazione suscita.

Insomma Messina Social City si blinda e lo fa quando ancora, dopo le dimissioni dell’ultimo direttore generale Carmelo Sferro, si ritrova ancora senza guida se non quella della Presidente Asquini. Ma forse questo è sufficiente? Di certo, nel mare che promette tempesta, la nomina del nuovo direttore generale non è certo priorità…