La Sicilia in tempo reale

 

Astrazeneca – Docente ricoverata al Policlinico: iniziato l’accertamento di morte cerebrale

Astrazeneca – Docente ricoverata al Policlinico: iniziato l’accertamento di morte cerebrale

 

30 marzo 2021

E’ iniziato l’accertamento di morte cerebrale per la docente di 54 anni ricoverata in terapia intensiva al Policlinico di Messina. La donna si era sentita male undici giorni dopo aver assunto la prima dose del vaccino Astrazeneca con fortissimi mal di testa ed una serie di malesseri che l’avevano condotta, il 20 marzo scorso, al pronto soccorso del Policlinico. Le analisi nell’immediatezza avevano evidenziato una forte trombocitopenia e la presenza di una trombosi. Quadro che poi si è ulteriormente aggravato con evidenziate trombosi all’aorta iliaca, alla vena porta, alla giugulare, un’embolia polmonare ed una trombosi a livello encefalico, per poi manifestarsi con una grave emorragia cerebrale.

La docente nella giornata di ieri si è ulteriormente aggravata fino a condurre oggi al protocollo di accertamento di morte cerebrale che è in corso. L’accertamento è iniziato stamattina.

Non provata, al momento, alcuna correlazione con l’inoculazione del vaccino, anche se le condizioni precedenti alla somministrazione sarebbero state prive di patologie e di buona salute complessiva. Ricordiamo che la Procura di Messina sulla vicenda in questione ha aperto un’inchiesta.

No comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: