74 views 2 min 0 Comment

Lillo Pistone presenta alla cittadinanza la propria candidatura a Sindaco, “Scelta naturale che segue 10 anni di presenza costante sul territorio”

- 29/02/2024

Lillo Pistone, consigliere comunale e capogruppo di “Rinasce Spadafora” ha presentato stamane la propria candidatura a Sindaco del Comune di Spadafora. E’ la seconda volta per Pistone che già nelle passate amministrative si era imposto come primo dei candidati non eletti, su quattro, mancando l’elezione per una manciata di voti. Pistone in questi anni ha sempre tenuto la barra dritta e si è distinto per numerosissimi interventi in consiglio comunale, ma soprattutto sul territorio, divenendo a tutti gli effetti censore ma anche guida e stimolo per la stessa amministrazione uscente, segnalando e spesso risolvendo in prima persona, unitamente al compattissimo gruppo di “Rinasce Spadafora”, numerose criticità sul territorio.

In questi anni io ed il mio gruppo siamo stati sempre presenti. Abbiamo ascoltato sempre le esigenze degli Spadaforesi, intervenendo costantemente e senza mai tirarci indietro per il bene della comunità. E’ un dato di fatto che tutti riconoscono” ha detto in conferenza stampa stamattina Pistone, “pertanto, oggi – continua il neo candidato sindaco – la scelta di candidarmi alla carica di primo cittadino di Spadafora è una decisione naturale, peraltro sollecitata non solo dal gruppo di consiglieri che sempre mi hanno affiancato, ma anche dell’intero gruppo cittadino del quale faccio parte. E’ un impegno, quello di sindaco, a cui intendo adempiere così come ho adempiuto a quello di consigliere comunale per due legislature: h24. Perché Spadafora ha bisogno di rinasce e perché ciò avvenga necessita non solo di progettualità, risorse finanziarie fresche ed una squadra capace di intercettarle ed impiegarle per il bene dei cittadini, ma soprattutto di un sindaco presente che svolga il proprio compito in modo continuo e costante, h24 appunto”.

Nei prossimi giorni avremo modo di approfondire sui temi del nostro programma e cominciare il nostro giro di incontri con la cittadinanza. Perché ogni azione di rinascita ha bisogno di scaturire dall’ascolto e dalla condivisione” ha concluso Pistone.