80 views 2 min 0 Comment

Acque agitate nello Stretto di Messina – Giorno 17 maggio sciopero dei marittimi di Meridiano Lines .

- 05/05/2023

Uiltrasporti: Scioperiamo contro i  salari più bassi dello Stretto 

Tornano venti di burrasca sullo Stretto di Messina, questa volta  ad incrociare le braccia per otto ore , il prossimo 17 maggio, saranno i lavoratori marittimi di Meridiano Lines, società privata di navigazione che espleta servizio di traghettamento commerciale nella tratta dal porto di Tremestieri a Reggio Calabria. 

“Da tempo abbiamo acceso i riflettori sulla necessità di dare regole certe al mercato del traghettamento sullo stretto di Messina – dichiarano Michele Barresi e Nino Di Mento rispettivamente segretario generale e segretario aggiunto Uiltrasporti Messina – affinché il mercato e la concorrenza tra vettori non sia basata sul massimo ribasso del costo del lavoro, ed in quest’ottica che chiamiamo allo sciopero i 60 lavoratori di Meridiano Lines che rappresentano ad oggi l’anello più debole della catena con livelli stipendiali di gran lunga più bassi di tutto lo Stretto”. Da mesi la Uiltrasporti ha intrapreso un difficile confronto con la società, evidentemente poco avvezza fino a quel momento al dialogo coi sindacati , al fine di arrivare alla condivisione di un contratto integrativo che a fronte della sempre maggiore produttività richiesta dall’armatore potesse portare i salari dei marittimi ad un livello dignitoso in un frangente di grave crisi economica dove le famiglie non riescono a far fronte ai continui rincari e all’inflazione, ma dobbiamo constatare – continuano Barresi e Di Mento – che non abbiamo ricevuto concrete risposte neppure su numerose indennità e competenze contrattuali arretrate che questa azienda ha impropriamente non riconosciuto negli anni .  

Riteniamo che con l’impegno di sindacati e armatori si debba progressivamente superare  il dumping salariale che riscontriamo sullo stretto di Messina uniformando regole e salari per tutti i marittimi – conclude la Uiltrasporti Messina – alla luce della complessità del libero mercato e della navigazione in quest’area occorre operare per coniugare una legittima concorrenza tra vettori con una buona occupazione e la sicurezza nel lavoro . In questo contesto il prossimo 17 maggio dalle ore 14 alle 22 si svolgerà il primo sciopero dei marittimi di Meridiano Lines.