78 views 53 sec 0 Comment

Minore pubblicizzava droga su chat, poi la vendeva vicino scuola

- 28/04/2023

Metteva su chat di WhatsApp e Telegram foto, video e prezzi della droga da vendere, gestendone la cessione.

Poi si appostava vicino a un istituto scolastico in attesa dei suoi ‘clienti’.

Era la campagna ‘pubblicitaria’ di un diciassettenne che è stato arrestato, in flagranza di reato, da carabinieri a Catania per spaccio di sostanze stupefacenti.
Il minorenne è stato controllato da militari del nucleo operativo della compagnia Piazza Dante mentre era su un motociclo posteggiato vicino a un istituto scolastico. In una tasca del suo giubbotto sono stati trovati 86 grammi di marijuana e 10 grammi di hashish. La droga è stata sequestrata assieme a 70 euro, ritenuti provento dello spaccio.
Durante una successiva perquisizione nell’abitazione di residenza, i carabinieri hanno inoltre trovato e sequestrato altri 40 grammi di marijuana e 70 grammi di hashish, oltre a un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento e 1.820 euro, ritenuti anche questi un guadagno illecito.
Ispezionando le chat di WhatsApp e Telegram presenti nel cellulare del minorenne i carabinieri hanno scoperto che l’indagato pubblicava quotidianamente foto, video e prezzi della sostanza stupefacente, gestendone la compravendita con i suoi acquirenti.
Dopo l’operazione, il 17enne è stato condotto in un Centro di prima accoglienza su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Dopo l’udienza di convalida dell’arresto è stato sottoposto alla misura della permanenza in casa, con “divieto di comunicare con terze persone, che non siano i familiari, anche a mezzo telefonico e telematico”.