118 views 2 min 0 Comment

Messina, Consiglio Comunale: Cantello va con Cuffaro e Basile perderà altri pezzi, da 2 a quattro consiglieri

- 17/04/2023

Mentre Basile si agita per avere un ruolo quanto meno di comprimario ed essere ascoltato nella preparazione del prossimo cantiere per il Ponte sullo Stretto, in Consiglio Comunale va in onda lo sgretolamento di una maggioranza che partita “bulgara” è divenuta alquanto debole e sempre più in via di assottigliamento. Dopo i consiglieri Cosimo Oteri, l’ultimo ad aver lasciato il Sindaco per passare al gruppo misto, adesso il consigliere Mirko Cantello, dopo aver lasciato anche lui la maggioranza “bulgara”, passa con la Nuova DC di Totò Cuffaro, notoriamente tutt’altro che vicina all’ex sindaco Cateno De Luca. Ma non basta. E’ lo steso Cantello ad annunciare che non sarà solo lui a transitare nella Nuova DC ma anche altri consiglieri in area Basile/De Luca lo faranno. “Almeno due, probabilmente quattro” dice Cantello. Così mentre Cateno De Luca è prossimo a sgomberare la sedia di presidente del Consiglio Comunale che occupa nonostante sia anche deputato regionale, nonché prossimo ufficiale candidato sindaco a Taormina, e dopo aver annunciato mesi fa che lo avrebbe fatto, mentre sfuma la commissione comunale per il Ponte che doveva costituirsi ma che per interessi di bottega di almeno due consiglieri, Trischitta e Amalia Centofanti, ecco che Basile incasserà l’ennesimo colpo a quella che sembrava una vera e propria corazzata. Una macchina per il voto alle attività dell’amministrazione che adesso ha pochi “si” da utilizzare per far passare le proprie delibere. Un piccolo esercito di eletti anche grazie al sostegno ed alla sapienza politica di De Luca che adesso tra il misto ed altri partiti e movimenti, si allontanano dal “padre putativo”. Probabilmente De Luca farà l’ennesimo post che, dopo l’ex assessore Previti, anche lei transitato ad altri lidi politici dopo le sue dimissioni dall’amministrazione Basile, lamenterà di “tradimenti” ed umana ingratitudine. Ma “è la vita baby”.