118 views 52 sec 0 Comment

Condanna a 5 anni e tre mesi per Bonina. Estorsione ai lavoratori

- 20/02/2023

Immacolato Bonina, imprenditore messinese nel settore della grande distribuzione, è stato condannato in appello a 5 anni e tre mesi. Lieve sconto di pena rispetto a quella comminata in primo grado che lo aveva visto condannare a 6 anni e mezzo. L’accusa accertata dal Tribunale di Primo grado e confermata in Appello è quella di estorsione in danno dei 22 ex dipendenti del gruppo CSRS, Centro supermercati Regione Sicilia, della quale Bonina all’epoca dei fatti era legale rappresentante. L’impresa non ammessa al concordato preventivo e fallita il 30 novembre del 2016. I fatti risalgono al 2014 quando Bonina minacciò di licenziare 112 suoi dipendenti se non avessero aderito ad un “accordo” a loro sfavorevole.