75 views 4 min 0 Comment

Comune, assunzioni e Cosfel – Il SILPOL scrive al Sindaco Basile, “Buona notizia al netto di ferite difficili da sanare per la Polizia Municipale”

- 16/12/2022

Il Segretario del SILPO Messina, Giuseppe Gemellaro, scrive al Sindaco di Messina in merito alla notizia positiva del via libera da parte di Cosfel al piano assunzioni di Messina.

“Di questi tempi è tradizione scrivere la letterina a “Babbo Natale” per la richiesta dei famigerati doni. Per quella, in verità, siamo un pò fuori tempo per età ma in tema di lettere, sembreremmo essere anche in ritardo nel presentare le nostre considerazioni ed i nostri auspici per la Sua azione di governo della città.

In realtà non l’abbiamo fatto, per la Sua professata continuità con la precedente amministrazione che, al di là del merito, che è giusto e vale per tutte le amministrazioni che si succedono, volevamo non si connotasse, in continuità, per l’atteggiamento non conforme nei confronti dei lavoratori dell’Ente e, per ciò che ci riguarda da vicino, della Polizia Municipale.

Siamo stati in attesa di spunti e verifiche ed oggi in ragione dei primi sei mesi trascorsi, riteniamo di dover esprimere qualche considerazione, in coerenza con il nostro percorso e la nostra storia che mal si conciliano con piaggeria e scimmiottamenti vari.

Il 14 Dicembre la COSFEL, organismo del Ministero dell’Interno che controlla la stabilità finanziaria degli Enti in predissesto, ha dato il via libera la Fabbisogno del Personale dell’Ente per il periodo 2022/24 ed al piano di assunzioni in esso contenuto.

Restano in campo alcune obiezioni al predetto fabbisogno, in particolare a ciò che attiene la valutazione e la valorizzazione del personale interno che di fatto viene escluso dalle procedure selettive di progressione e le osservazioni forti, che Le abbiamo espresso direttamente, insieme con le altre OO.SS., dopo l’assemblea dei dipendenti e certamente, allora come oggi, non riteniamo valide e condivisibili le Sue tesi espresse in quella occasione.

Tuttavia il piano approvato prevede le assunzioni di nuovo personale e ciò non può che costituire un punto di partenza positivo per il futuro.

Ci soffermiamo, nella fattispecie, sulla Polizia Municipale di Messina ove in ragione del piano si consentirà la stabilizzazione del personale in comando, la stabilizzazione dei 46 agenti, oggi con contratto a tempo determinato e soprattutto si rinforzeranno i ranghi con 100 nuove unità. E’ un buon punto di partenza!

Probabilmente avevamo ragione ed il tempo lo ha dimostrato che vi era un passaggio ineludibile con la scelta di operare nuove assunzioni e che l’organico del Corpo, encomiabile per ciò che ha fatto in questi anni con “vento avverso”, non ha le condizioni per poter dare una normalità di sistema a quello che la Polizia Municipale deve assicurare alla Città, anche per questioni di scelte strategiche e pianificazioni territoriali che la investiranno nei prossimi anni.

Vi sono ragioni interne al Corpo come l’assenza, in questi anni, di una Dirigenza specifica e qualificata che sono alla base di una deriva disgregatrice che ha interessato la struttura e che non hanno consentito una gestione ed una pianificazione adeguate capaci di assecondare i processi evolutivi di un settore ben diverso dagli altri dell’amministrazione.

Stranisce per questo come nella scelta di assumere tre nuovi Dirigenti, peraltro a tempo determinato, non si sia prevista la figura di un Comandante a tempo indeterminato, atteso che quello in carica concluderà il proprio rapporto di lavoro con l’Ente il prossimo Maggio.

Prendiamo per buono il positivo che viene dall’approvazione di questo piano e riteniamo che vi sia la necessità di recuperare, attraverso il confronto, talune incongruità già evidenziate”.