62 views 2 min 0 Comment

Trasporti sullo Stretto di Messina: Corte di Giustizia UE, “vanno messi a gara”

- 17/10/2022

“L’assimilazione dei servizi di trasporto marittimo a servizi di trasporto ferroviario è vietata quando ha l’effetto di sottrarre il servizio interessato alla normativa in materia di appalti pubblici”.

E’ quanto stabilisce la Corte di Giustizia dell’Unione Europea in merito a un questito posto nell’ambito di una controversia tra la Liberty Lines Spa e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti circa l’assegnazione del servizio in modalità diretta del trasporto marittimo veloce dei passeggeri alla Bluferries s.r.l. dall’1 ottorbe 2018 tra Messina e Reggio Calabria, senza aver indetto una apposita gara d’appalto. Quanto stabilito dalla Corte dispone il principio della libera prestazione dei servizi di cabotaggio marittimo nell’Unione e che, qualora uno Stato membro concluda contratti di servizio pubblico o imponga obblighi di servizio pubblico, lo faccia su base non discriminatoria nei confronti di tutti gli armatori dell’Unione.

Pertanto, le norme in materia di appalti pubblici non sono uguali che si tratti di servizi di trasporto pubblico di passeggeri per via navigabile o di servizi di trasporto pubblico di passeggeri per ferrovia. Solo per i contratti di servizio pubblico di trasporto ferroviario, infatti, è consentita, a determinate condizioni, l’aggiudicazione diretta senza procedura di gara, mentre per i contratti di trasporto pubblico di passeggeri per via navigabile è obbligatoria procedura di gara.

La Corte deduce, quindi, “l’inammissibilità di una misura nazionale che proceda a una riqualificazione di taluni servizi senza tenere conto della loro reale natura, così sottraendoli all’applicazione delle norme ad essi applicabili”. Il diritto dell’Unione, dunque, si oppone ad una normativa nazionale avente per oggetto l’assimilazione dei servizi di trasporto marittimo a servizi di trasporto ferroviario, quando tale assimilazione ha l’effetto di sottrarre il servizio interessato all’applicazione della normativa in materia di appalti pubblici ad esso applicabile.