53 views 2 min 0 Comment

Dopo DE LUCA – Pippo Scattareggia, “Avevo già preannunciato quanto è accaduto. Non potevo restare un secondo di più…”

- 17/02/2022

Avevo preannunciato in tempi non sospetti, all’indomani delle mie dimissioni da Assessore, quanto oggi è stato reso di pubblico dominio“. Lo scrive in un accorato post sui social Pippo Scattareggia, ex assessore della giunta De Luca, dimessosi il 30 luglio del 2020 a sorpresa dall’incarico. Allora non volle specificare chiaramente le motivazioni che lo indussero al passo indietro. Oggi, alla luce dei recenti fatti che con le dimissioni di De Luca e della sua giunta, oltre che del direttore generale del Comune di Messina, e dopo il suo ingresso in Fratelli d’Italia, Pippo Scattareggia si apre alla città ed a chi lo ha sempre sostenuto.

“Non potevo condividere un giorno, un’ora in più – continua Scattareggia – un progetto a cui avevo creduto ed in cui mi ero impegnato con la fiducia dei miei sostenitori, progetto che aveva cambiato percorso e perseguiva una strada lontana dai miei ideali e dal servizio per la mia comunità, per la mia città.

Non sono mai stato uno yes-man e non potevo accettare in silenzio di vedere già abbandonata a sé stessa la mia amata Messina, per sostenere le velleità e le ambizioni personali di colui che, come in una giostra ripete matematicamente gli stessi percorsi creando e poi distruggendo, utilizzando a suo piacimento persone e risorse.

Eh si, la politica ha le sue sfaccettature sempre, ma c’è anche chi la dignità ed il rispetto lo continua a mantenere a prescindere dai ruoli.

Non dimentichiamo che il vero politico è colui che deve rappresentare la comunità, senza farsi gioco di quest’ultima per ottenere posizioni di vantaggio personale, che nulla hanno a che vedere con le reali necessità della comunità stessa” conclude Pippo Scattareggia.