282 views 5 min 0 Comment

ATM il servizio funziona… Ma Funziona anche il cerchio magico

- 01/07/2024

Nota Segreterie Territoriali Faisa Cisal – Uil Trasporti – ORSA – Fit Cisl

E’ ormai sconfinato nel patetico il leitmotiv di ATM SpA che ad ogni rivendicazione sindacale si rivolge alla cittadinanza dichiarando che alcuni sindacati cercano ogni pretesto per attaccare l’azienda ma “oggi il servizio funziona”. Come se fornire un servizio bus decente ai cittadini fosse un’opzione e non il dovere di chi è lautamente pagato dai messinesi per garantire il servizio essenziale. Il servizio Funziona? Certo!!! Ci mancherebbe altro… Con i soldi a disposizione di ATM SpA che già nella fase di fondazione è stata dotata di un capitale sociale di 4 milioni di euro (somma senza precedenti) e le sono state raddoppiate le sovvenzioni comunali che oggi ammontano a più di 17 milioni annui, da aggiungere alle sovvenzioni regionali e nazionali… fornire un servizio decente era il minimo che potessero fare Campagna e Company che non sono manager di altro livello, come si vorrebbe far credere, ma normali amministratori che gestiscono tanti, forse troppi, soldi pubblici, al punto che gli sperperi passano inosservati. ATM SpA sperpera denaro pubblico distribuendo a pioggia sanzioni disciplinari sommarie ai lavoratori che per difendersi mettono le mani in tasca, pagano gli avvocati, si rivolgono al tribunale, vincono i contenziosi e l’azienda paga le spese e i risarcimenti con i soldi dei messinesi, non con gli stipendi di Campagna e Iozzi che di tasca propria non ci rimettono nulla e ciò li autorizza a mantenere la linea dell’arroganza e della supponenza.

Il Giudice del Lavoro continua a condannare ATM, le ultime due sentenze sono datate 16 e 28 giugno 2024 (in allegato) e nelle motivazioni che approdano all’ennesima soccombenza aziendale, emerge l’arroganza e l’impreparazione contrattuale con cui questo
management esercita giustizia sommaria contro i dipendenti.

Campagna ha sperperato soldi pubblici anche quando ha deciso di mandare in pensione forzata alcuni dipendenti e poi, condannato dal tribunale, ha dovuto riassumerli e risarcirli. Stessa sorte quando ha licenziato senza motivazione 5 apprendisti, il primo ha già vinto il ricorso in tribunale e l’azienda lo dovrà risarcire. Miglia e migliaia di soldi pubblici spesi in tribunale per la gestione “feudale” dei dipendenti che, compressi dall’arroganza e dall’autoritarismo, si rivolgono al giudice che puntualmente condanna l’azienda. Se a questi sperperi si aggiunge che l’azienda decide d’imperio di elargire bunus , a partire da 800 euro mensili, a determinati dipendenti che, probabilmente, fanno parte di un consolidato cerchio magico, forse è giunto il momento che la Corte dei Conti prenda i giusti provvedimenti.

Lo ha ammesso lo stesso Campagna in Commissione Consiliare, con delibera autonoma l’azienda ha concesso bonus ad alcuni prescelti senza definire gli obiettivi premianti con le parti sociali, privilegio concesso a pochi eletti mentre il resto dei dipendenti deve raggiungere obiettivi impensabili per ottenere le poche centinaia di euro del premio di produzione e chi non riesce, in fase di conguaglio, si vede il salario dimezzato. Chi sono i dipendenti che ATM premia mensilmente con migliaia di euro per obiettivi che non c’è dato conoscere? Fit CISL, UIL Trasporti, FAISA Cisal e ORSA ha posto la domanda senza ricevere risposta ed hanno presentato regolare accesso agli atti. L’azienda funziona, ci sono gli autobus, ma c’è anche un cerchio magico che percepisce soldi aggiuntivi al salario per insindacabile decisione del management aziendale, ci sono le carriere veloci e annunciate dei “prescelti”, il comprovato sperpero di denaro pubblico speso per cause perse in partenza… Il servizio funziona ma l’efficienza è diritto dei cittadini e un dovere degli amministratori, il resto è abuso e gestione familistica della cosa pubblica che dovrebbe stuzzicare, una volta per tutte, la curiosità degli Organi Istituzionali Competenti, Sindaco e Consiglio Comunale Compresi“.

Nota Segreterie Territoriali Faisa Cisal – Uil Trasporti – ORSA – Fit Cisl