284 views 2 min 0 Comment

Meteo: Pulviscolo Sahariano mai così frequente in Italia

- 20/06/2024

L’ennesimo carico di pulviscolo, proveniente direttamente dal cuore del deserto del Sahara, si sta dirigendo a grandi passi verso l’Italia. Nei prossimi giorni essa toccherà il picco di massima espansione, andando poi ad interagire con una perturbazione temporalesca.

Ma come mai sta capitando così tante volte in questi ultimi anni?
La risposta va ricercata nelle particolari configurazioni sinottiche che sempre più di frequente si stanno ripetendo sul bacino del Mediterraneo, ovvero la presenza del vasto anticiclone africano. Rispetto al passato infatti in cui a dominare la scena era il più mite anticiclone delle Azzorre, con il cambiamento climatico in atto sempre più spesso ci troviamo a fare i conti con l’alta pressione sub-tropicale in arrivo dall’Africa e, tra le conseguenze, oltre ad un caldo sempre più estremo, stiamo assistendo anche un maggior apporto di pulviscolo sahariano.

Nel dettaglio, la configurazione in atto, ovvero la formazione di un insidioso e profondo ciclone tra oceano Atlantico e Penisola Iberica, sarà alla base di un costante richiamo di correnti calde dai quadranti meridionali direttamente dal deserto del Sahara.
Questo immenso ingranaggio atmosferico favorirà anche nei prossimi giorni il sopraggiungere di grossi quantitativi di pulviscolo desertico che si andranno a concentrare in sospensione alle quote più elevate dell’atmosfera, pronte a raggiungere, dopo un lungo viaggio, anche il nostro Paese. La polvere è proprio quella strana nube color grigio/marroncino che possiamo vedere dall’immagine satellitare qui sotto.

Secondo gli ultimi aggiornamenti (Skiron, Università di Atene), le giornate clou saranno quelle di Giovedì 20 e Venerdì 21 Giugno: il sopraggiungere di una perturbazione favorirà poi il depositarsi al suolo di tutto il pulviscolo presente in atmosfera su molte delle nostre regioni, per via delle precipitazioni.Le zone maggiormente interessate da questo particolare fenomeno (ricaduta della polvere in sospensione) saranno le regioni di Nordovest (segnatamente Valle d’Aosta, Piemonte e in parte pure la Lombardia) dove ci aspettiamo le piogge più significative. Non solo, avremo anche cieli giallognoli o rossastri che ci terranno compagnia specie durante il tramonto o quando la luce solare riuscirà a giocare con il pulviscolo in sospensione.

Avete intenzione di lavare la macchina? Sarà meglio rimandare, specie laddove sono attese delle precipitazioni…

ilmeteo.it