136 views 58 sec 0 Comment

Concluso nella Casa Circondariale di Messina il laboratorio di fumetto organizzato dal CePAS (Centro Prima Accoglienza Savio), con la consegna degli attestati di partecipazione ai detenuti.

- 23/05/2023

Messina, 22 maggio – All’interno della “sezione maschile protetti” della Casa Circondariale di Messina si è svolta la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione ai detenuti che hanno preso parte al laboratorio di fumetto, promosso e organizzato dal CePas (Centro Prima Accoglienza Savio) di Messina.

Questa cerimonia conclusiva del laboratorio è stata tenuta alla presenza del presidente del Tribunale di Sorveglianza, dott. Francesca Arrigo, e del magistrato di sorveglianza dott. Federica Ferrara.

La dott. Arrigo ha parlato di speranza e di possibilità attraverso queste iniziative formative che i detenuti possano guardare con diverse aspettative il loro futuro.

Oltre agli attestati sono stati consegnati agli autori i loro elaborati che sono stati esposti alle pareti della Sezione.

Hanno successivamente preso la parola anche la direttrice del Carcere, Angela Sciavicco, Don Umberto Romeo e Lalla Lombardi, rispettivamente Presidente e vicepresidente del Cepas e Antonella Machì, comandante della polizia penitenziaria.

Infine, Michela De Domenico, dell’Officina del Sole, che insieme a Giuliana La Malfa ha guidato gli “artisti” nel loro lavoro di costruzione delle strisce, ha parlato del percorso costruttivo di chi si è cimentato per la prima volta con il disegno e il fumetto. Alla cerimonia era presente anche il cappellano del carcere, padre Ermanno Pezzotta.

Questo evento conclusivo è stato un momento sentito e molto partecipato da tutti, specialmente dai ristretti, che hanno accolto con gioia e interesse l’iniziativa che ha portato “un po’ di luce” alla routine quotidiana.