88 views 4 min 0 Comment

Piani di Emergenza Esterna delle gallerie ferroviarie “Tindari” e “Capo Calavà”.

- 07/06/2024

La Prefettura di Messina ha concluso l’iter di revisione dei Piani di Emergenza Esterna delle gallerie “Tindari” e “Capo Calavà”.

L’attività, condotta in stretto raccordo con il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco e con R.F.I., è stata portata a termine dopo un processo di revisione articolato e scrupoloso, perché ha toccato diversi aspetti relativi alla sicurezza, agli adeguamenti normativi ed alle migliorie nella gestione delle emergenze trattandosi di gallerie realizzate a fine 800’.

Tali gallerie fanno parte della vecchia linea ferrovia a singolo binario ancora in uso per il transito di un numero limitato di treni che si affianca a quella più recente a doppio binario.

Il lavoro svolto ha consentito di mettere in atto una serie di procedure atte a mitigare i rischi derivanti da possibili scenari incidentali rendendo più spediti i soccorsi e mantenendo gli interventi entro certi limiti temporali grazie all’adozione di misure che prevedono l’impiego di personale di R.F.I. sempre disponibile e non più reperibile e, contestualmente, l’impiego di attrezzature e mezzi di R.F.I. su rotaia utilizzabili dalle stazioni più vicine alle gallerie.

Inoltre, il D.L. 30 dicembre 2023 n. 215, recante “Disposizioni urgenti in materia di termini normativi”, altrimenti detto milleproroghe 2024, pubblicato sulla G.U. n. 303 del 30 dicembre 2023, ha previsto, all’art. 8, comma 4, la proroga al 31 dicembre 2024 dei termini previsti dagli articoli 3, comma 8, 10, comma 2, e 11, comma 4, del decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti 28 ottobre 2005.

Tale previsione modifica il precedente termine del 31 dicembre 2023, previsto dall’art. 13 comma 17-bis del D.L. 31 dicembre 2020, n. 183, convertito con modificazioni dalla L. 26 febbraio 2021, n. 21.

Le disposizioni di tale decreto riguardano anche aspetti di prevenzione incendi e la proroga è dettata dall’esigenza di attendere l’entrata in vigore di un nuovo decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, adottato di concerto con il Ministro dell’Interno, sentiti il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici e l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie e delle Infrastrutture Stradali e Autostradali, con cui saranno approvate apposite linee guida finalizzate a garantire un livello adeguato di sicurezza ferroviaria mediante specifiche prescrizioni tecniche di prevenzione e di protezione da applicare alle infrastrutture ferroviarie e ai veicoli da parte dei gestori e delle imprese ferroviarie, nonché a definire i tempi di adeguamento a dette prescrizioni da parte dei gestori e delle imprese ferroviarie.

Il risultato finale è quello di aver completato tutti i Piani di Emergenza Esterna di competenza della Prefettura di Messina per le gallerie delle due tratte ferroviarie, quella a binario singolo e quella a doppio binario, consultabili anche sul sito di questa Prefettura nella sezione “Protezione Civile”.

Alla revisione hanno partecipato anche le Forze dell’ordine e di Polizia, la Polizia Ferroviaria, la Città Metropolitana, il Dipartimento Regionale della Protezione Civile, il Servizio S.U.E.S. 118 ed i Comuni delle Città interessate che hanno manifestato piena soddisfazione per questo ulteriore importante risultato.

Dopo questa fase, si procederà alla sperimentazione dei Piani per testarne l’efficacia e la pronta esecuzione con tutte le componenti operative, attraverso delle esercitazioni reali, la prima delle quali è stata già programmata a novembre 2024.