299 views 2 min 0 Comment

Disservizi AST SPA, Faisa Cisal “richiesta dimissioni Direttore Generale”.

- 13/04/2024

Basta guardare il sito ufficiale della Società nella parte riguardante “ AVVISO ALL’UTENZA “ per rendersi conto del numero giornaliero di corse soppresse e delle motivazioni addotte, quali: CARENZAdi Autobus a causa di guasti, MOTIVItecnici e CARENZAdi Operatori di Esercizio, in tutti i Bacini di utenza, nessuno escluso, ossia: PALERMO, CATANIA, SIRACUSA , TRAPANI, MESSINA e RAGUSA.

Cio’ premesso, di seguito si riportano le motivazioni che hanno spinto la nostra O.S. a chiedere al Presidente della Partecipata Regionale, le dimissioni dell’attuale D.G. pro tempore di AST SPA.

● I disservizi giornalieri causati a discapito delle comunità interessate al servizio pubblico di trasporto esercitato da AST SPA, oramai, all’ordine del giorno;

● Non vi sono Sindaci delle comunità interessate ai disservizi che non abbiano manifestato lamentele al riguardo, stante le quotidiane e ripetute rimostranze dei cittadini;

● Non vi sono evidenze paragonabili all’attuale incresciosa situazione, venutasi a determinare da circa un anno a questa parte, a parità di condizioni ed anzi malgrado i minori servizi espletati e le decine di migliaia di chilometri annuali percorsi in meno dalla attuale gestione rispetto al passato;

● Non si ha neppure evidenza degli investimenti effettuati direttamente dalla attuale gestione ed il programma di manutenzione adottato;

● Ciò ha significativamente pregiudicato l’immagine di AST SPA agli occhi dell’opinione pubblica e con essa la credibilità della stessa, oltre ad avere fortemente penalizzato la Mobilità nei territori interessati;

● Il trasporto pubblico che dovrebbe offrire la Partecipata Regionale, “ affoga “ fra i disservizi e l’inosservanza del Contratto di Affidamento Provvisorio in essere, stipulato tra l’ Amministrazione Regionale e la Società AST S.p.a., tramite il quale, viene disposto l’impegno di somme in favore della Società per la copertura degli oneri finanziari conseguenti; il concetto di utili, a fronte delle inadempienze e dei minori costi affrontati lasciando a piedi gli utenti, è improponibile;

● Una sistematica soppressione delle corse che crea disagi permanenti a lavoratori e studenti.