44 views 4 min 0 Comment

“Insieme per la Turchia e la Siria – Giornata di solidarietà e prevenzione”: il tema del convegno a Palazzo Zanca

- 14/04/2023

Si è tenuto oggi, venerdì 14, nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, presente il Sindaco Federi-co Basile, il convegno “Insieme per la Turchia e la Siria”, promosso dell’Istituto scolastico G. Minu-toli e patrocinato dal Comune di Messina. Ai lavori della giornata di riflessione sulle tematiche della solidarietà e della prevenzione, moderati dal professore Giuseppe Di Bernardo, e introdotti dal Dirigente scolastico dell’Istituto Minutoli Pietro La Tona, hanno preso parte l’Assessore alla Protezione Civile Massimiliano Minutoli; il Provveditore agli Studi di Messina Stello Vadalà; il Direttore della Caritas Diocesi di Messina padre Antonino Basile; gli ingegneri Antonio Rizzo e Michele Campo; l’architetto Giovanni Mazara; gli studenti del Minutoli, oltre ad una delegazione di altri istituti sco-lastici cittadini. Il Sindaco Basile ha aperto il seminario con i saluti istituzionali ringraziando gli or-ganizzatori per avere dato l’opportunità agli studenti intervenuti di prendere consapevolezza su te-matiche importanti quali la prevenzione, la formazione e la solidarietà. Il Primo cittadino ha espresso poi parole di apprezzamento per la raccolta fondi avviata dall’istituto Minutoli con il supporto della Caritas diocesana a favore delle popolazioni turche e siriane colpite dal recente terremoto, sottoli-neando che “oltre alla solidarietà rivolta ai territori colpiti da questi ultimi eventi sismici, simili inizia-tive che coinvolgono i giovani sono importanti per attenzionare la problematica della sicurezza e far conoscere l’attività della Protezione Civile legata alle calamità naturali nonché gli strumenti per pre-venirle”. A seguire l’intervento dell’Assessore Minutoli ha riguardato invece il ruolo della Protezione civile a Messina, sul quale l’Assessore dopo un’esposizione cronologica degli strumenti normativi del settore, dalla legge n. 225 del 1992 istitutiva del servizio di Protezione civile, al codice di Protezione civile introdotto dal Decreto Legislativo n. 1 del 2 gennaio 2018, nato con l’obiettivo di semplificare e rendere più lineari le disposizioni di Protezione civile e che ha stabilito le attività da adottare nelle si-tuazioni di emergenza. Relativamente poi al Comune di Messina, oltre al Regolamento comunale di Protezione civile, “oggi l’Ente, a seguito della tragica alluvione di Giampilieri, ha adottato un sistema di informazione alla cittadinanza al fine di sensibilizzarla alle norme comportamentali da adottare in caso di necessità distribuendo in varie zone del territorio comunale sistemi di allertamento della popolazione attraverso la diffusione di toni acustici sia in caso di terremoto che di maremoto. L’attività di formazione nella fattispecie è indispensabile – ha concluso Minutoli – come preziosa e altrettanto indispensabile è la presenza del volontariato e pertanto auspico che proprio voi, generazione futura,  possiate avvicinarvi al Gruppo comunale di volontariato di Protezione civile che oltre ad essere un’attività impegnativa è anche gratificante perché si estrinseca con l’impegno di aiutare il prossimo nei momenti di grande difficoltà e disagio che le calamità naturali generano inevitabilmente”. Si sono susseguiti poi, l’ing. Rizzo che ha relazionato su “Il Piano di emergenza del Comune di Messina”; sulla tematica “Scuole quale prevenzione sismica. Analisi e prospettive di intervento” è in-tervenuto l’arch. Mazara; su “Messina e la qualità delle costruzioni post sisma 1908” l’ing. Campo; padre Basile ha trattato “Le iniziative della Caritas a favore delle popolazioni turche e siriane”; mentre gli alunni della 5A CAT del Minutoli hanno concluso il convegno con “Nuove frontiere per una progettazione antisismica”.