198 views 3 min 0 Comment

Gabriele è in coma da un anno. Servono fondi per tentare di risvegliarlo in una clinica austriaca. Ecco come aiutare

- 12/04/2023

Gabriele Iarrera, di Rometta, in provincia di Messina, è rimasto vittima di un incidente stradale avvenuto un anno fa e da allora è in coma. La famiglia adesso vuole ricoverarlo in una clinica austriaca dove c’è la concreta possibilità di risvegliare Gabriele che oggi ha diciotto anni. Ma servono fondi: circa 90 mila euro e solo per i primi due mesi. E’ l’appello della mamma di Gabriele che è pubblicato su una piattaforma certificata di raccolta fondi.

“Sono la mamma di Gabriele, in coma da un anno dopo un incidente stradale. Abbiamo la speranza di farlo risvegliare in un centro in Austria, ma abbiamo bisogno del vostro aiuto, anche piccolo, per raggiungere la cifra che serve per entrare in cura nel centro. Siamo in attesa della data esatta per il trasferimento nella Tirol Kliniken di Hochzirl-Natters. In merito ai costi di degenza i novantamila euro indicati nell’obiettivo della raccolta servono a coprire i soli primi due mesi di cura. Grazie per tutto quello che farete per mio figlio con tutto il cuore di mamma”.

Scrive il papà di Gabriele sui social: “A nome mio, di mia moglie Enza e di nostra figlia Ylenia, sentiamo il bisogno di dover ringraziare quanti di voi ci stanno supportando, in questo lungo e dolorosissimo calvario che dura da quasi un anno, per il gravissimo incidente stradale occorso al nostro Gabriele, mostrandoci lodevole affetto e sostegno, arrivando pure ad organizzare delle iniziative per la raccolta di fondi, a supporto delle spese che, nostro malgrado, ci troviamo costretti ad affrontare, per garantire – altrove – quelle cure altamente specializzate che necessitano a Gabriele.

Riteniamo, pertanto, doveroso precisare che Gabriele, a tutt’oggi, si trova ricoverato, a Messina,in attesa di essere trasferito presso un centro di alta specializzazione per le cure ed i trattamenti neuro-riabilitativi.

Ad oggi, abbiamo ricevuto parere favorevole al ricovero di Gabriele da parte di un centro clinico di eccellenza di Innsbruck, ove è già stato programmato, per aprile, il suo trasferimento. Stiamo, al contempo, attendendo risposta da un’altra struttura clinica del nord Italia, parimenti interpellata che, a giorni, ci dovrebbe fornire riscontro sulla possibilità di un suo ricovero a breve termine; in caso negativo, Gabriele sarà inevitabilmente trasferito presso il centro clinico austriaco.

Ringraziamo vivamente, ancora una volta, tutti coloro che si stanno prodigando, a vario titolo e con ogni iniziativa, per sostenere Gabriele in questa sua nuova “avventura” “.

Ecco come donare: https://www.gofundme.com/f/aiutami-a-svegliare-gabriele-dal-coma

Al momento sono 213 le donazioni per un totale di 7.133 euro raccolti.