50 views 4 min 0 Comment

Città Metropolitana e ASU, incontro tra Crocè Fiadel e Segretaria Generale. Carrubba “Fatture pagate regolarmente a cooperativa”

- 07/02/2023

Si è tenuta oggi la riunione convocata dalla Città Metropolitana su richiesta della FIADEL  ed estesa ieri anche alle altre OO.SS. . Presenti al tavolo la Segretaria Generale del Comune di Messina Rossana Carrubba e la Dirigente del servizio la dr.ssa Annamaria Tripodo, Dalla  riunione è emerso che la  Città Metropolitana ha anticipato l’importo  delle fatture  per i servizi igienico e il trasporto disabili fino al mese di novembre. Al contempo, però, la fattura ASACOM  relativa al mese di novembre è stata liquidata due giorni dopo la presentazione da parte della società cooperativa. La FIADEL ha richiesto alla Città Metropolitana  l’attivazione delle procedure sostitutive ai sensi dell’art 36 , comma 6 del Codice degli appalti. “Mi stupisco, dichiara Clara Crocè, che tale intervento non sia stato effettuato tempestivamente da parte della Città Metropolitana per sanzionare quelle imprese che pagano i lavoratori solo se ricevono anticipo della fattura oppure il saldo . Mi stupisce tale procedura atteso che alla MESSINASOCIALCITY  i lavoratori devono aspettare la presentazione della fattura ed essere liquidati e che affinché l’Azienda Speciale ottenga un’anticipazione della fattura si sia dovuto modificare il contratto di servizio”. 

“La FIADEL, continua la Crocé, chiede il rispetto della normativa  attraverso l’applicazione di quelle clausole che tutelano nel regime degli appalti il corretto pagamento di quanto dovuto ai lavoratori . Al tavolo non servono rappresentanti sindacali che buttano acqua sul fuoco  e chiedono che la Città Metropolitana continui con il Sistema delle anticipazione  delle fatture”.

“Chi partecipa alle gare d appalto deve dichiarare la capacità economica al pagamento degli stipendi ai lavoratori, dichiara Clara Crocè, fermo restando l’obbligo della città Metropolitana al pagamento della fattura entro trenta giorni della presentazione della stessa”.

La Segretaria Generale della Città Metropolita dr.ssa Carrubba ha sgombrato il campo  ed ha spiegato  ai presenti al tavolo che obbligo delle organizzazioni sindacali è segnalare l’inadempimento da parte della cooperativa . Compito della Città Metropolitana è procedere all’escussione della polizza fideiussoria e procedere ad attivare le procedure  per l’intervento sostitutivo e procedere al pagamento  diretto dalla  lavoratori . “Non voglio più sentire da nessuno- ha dichiarato la Carrubba-  che  i lavoratori  non hanno ricevuto lo stipendio  per colpa  della  Città Metropolitana che non paga le fatture. Al riguardo i responsabili degli uffici hanno precisato che  la fattura di Novembre per il servizio  ASACOM è stata liquidata subito dopo la presentazione della stessa  mentre quella  del mese di dicembre è stata  presentata dalla  cooperativa il 02 febbraio 2023 e la città metropolitana l’ha liquidata in data 07 gennaio 2023“. 

Per la FIadel è chiaro che tra tre giorni la cooperativa pagherà le ASACOM  perché incassa la fattura.   “Chiediamo, dichiara Crocé, il controllo in merito al pagamento di quanto dovuto ai lavoratori per il fine rapporto. La FIADEL ha richiesto alla Segretaria Carrubba  di affrontare la problematica relativa al licenziamento dei lavoratori .Non consentiremo che per il terzo anno  consecutivo  che ai lavoratori  venga preclusa la possibilità di accedere alla NASPI. E’ accaduto per due anni con la Genesi  e adesso anche  con la  cooperativa ALDIA.  L’appalto prevede un periodo che va da gennaio a  giugno, pertanto i lavoratori devono essere licenziati per accedere alla NASPI perché hanno il ‘brutto vizio’ di mangiare e pagare le bollette anche nei mesi di chiusura delle scuole .Non vorremmo essere costretti ad incatenarci  ai cancelli della Città Metropolitana” ha concluso Crocé.