ATM e i “Stipendi a zero”: sindacati UIL e ORSA, “Confronto solo davanti a Prefetto. Esigenze lavoratori inascoltate”

“Nessuno può dire che il sindacato non ci abbia provato” dice Mariano Massaro in un video che rappresenta il fallimento delle trattative per le procedure di raffreddamento. Ciò che infatti sorprende è la decisione presa da ATM di procedere ad un conguaglio tout court nei confronti dei lavoratori del premio di risultato non raggiunto ma anticipato e che è stato integralemente detratto dalle buste paga di aprile con il risultato che per molti dipendenti lo stipendio è stato pari a zero. “Non possiamo più consentire una propaganda di azienda perfetta viste le vessazioni continue nei confronti dei lavoratori. Una situazione che continua a procedere senza miglioramenti, sottolinea Massaro.

“Non ci è stata data la possibilità di verificare i conteggi che hanno portato ad un conguaglio pesantissimo per i lavoratori, così come non è stata data la possibilità di dilazioni in più soluzioni per il conguaglio e che ha prodotto buste paga azzerate” dice Barresi di UIL Trasporti. “Questo è il livello di scontro tra l’azienda e i suoi lavoratori. Se questo è il modo di lavorare di ATM non sarà possibile evitare il ritorno ad una stagione di scontri, inevitabili a questo punto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close