Movimento 5 Stelle in Sicilia: “rinnovamento e comunicazione con il territorio” le nuove parole d’ordine

MESSINA (03 dicembre 2022) – Il Movimento Cinque Stelle inaugura in Sicilia una nuova fase. Alla presenza del referente regionale Nuccio Di Paola, della capogruppo al Senato Barbara Floridia, del capogruppo all’Ars Antonio De Luca si è tenuta, presso l’Hotel Royal di Messina, la prima riunione post elezioni dei pentastellati siciliani con l’obiettivo di dare al Movimento una nuova e più efficace organizzazione territoriale. All’incontro non ha potuto prendere parte la deputata Angela Raffa, che si trova a Roma per impegni istituzionali.

La novità più importante riguarda l’introduzione della figura dei coordinatori provinciali, che saranno nominati direttamente dal presidente nazionale del Movimento Cinque Stelle, Giuseppe Conte, e diverranno le sentinelle nei territori.

Il M5S sceglie inoltre di valorizzare gli iscritti e gli attivisti con una struttura organizzativa che permetterà loro di partecipare alla vita politica in maniera attiva al servizio dei territori di appartenenza. Il perno di questa nuova organizzazione saranno i gruppi territoriali. Ogni Comune potrà avere un gruppo territoriale, del quale dovranno fare parte almeno 30 persone iscritte al Movimento Cinque Stelle. Ciascun gruppo territoriale avrà la possibilità di presentare progetti al Comitato del M5S, il quale dovrà a sua volta valutarli e decidere eventualmente di finanziarli attraverso le restituzioni delle indennità dei parlamentari, che in questi anni hanno permesso di realizzare importanti iniziative. I gruppi territoriali eleggeranno al proprio interno un rappresentante, che sarà il referente del gruppo all’esterno.

Siamo felici di questo ulteriore passo in avanti compiuto dal Movimento Cinque Stelle, che finalmente potrà radicarsi ancor di più nei territori portando avanti i propri ideali con maggiore efficacia. In questi anni abbiamo lavorato tanto e bene, ma a livello organizzativo è mancato qualcosa. Con questo nuovo assetto potremo sopperire alle carenze del passato e affrontare con rinnovato slancio le sfide che ci attendono a livello nazionale, regionale e locale. Ripartiremo dalla nostra base attraverso i gruppi territoriali, ma nello stesso tempo punteremo sui coordinatori provinciali, che faranno da cerniera tra i territori da una parte e Roma e Palermo dall’altra. Sono sicuro che siamo di fronte ad una svolta storica per il Movimento Cinque Stelle”. Così il capogruppo all’Ars Antonio De Luca.

La riunione di oggi pomeriggio è stata particolarmente proficua e sono certa che con questa nuova organizzazione sempre più persone si avvicineranno al Movimento Cinque Stelle, vera alternativa alla Destra e unico soggetto politico in grado di intercettare i reali bisogni dei cittadini, soprattutto quelli più deboli”, il commento della capogruppo al Senato Floridia.

La Sicilia è da sempre un importante laboratorio politico e non è un caso che la riorganizzazione del Movimento Cinque Stelle inizi dalla nostra terra. Non ci stancheremo mai di essere al fianco dei cittadini ed è per questo motivo che abbiamo deciso di ripartire dai territori. A noi non interessa il consenso fine a sé stesso, la nostra priorità è dare risposte concrete alle persone e con questa nuova struttura organizzativa sarà più semplice raggiungere il nostro obiettivo”, afferma il referente regionale Nuccio Di Paola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close