La Uil-Fpl dichiara lo stato di agitazione del personale Italy Emergenza

La Uil-Fpl avvia le procedure di raffreddamento delle relazioni sindacali con la “Italy Emergenza”, società che ha in appalto servizi al Policlinico di Messina, per il ritardo nei pagamenti delle spettanze dovute ai lavoratori. La decisione di dichiarare lo stato di agitazione è stata assunta dalla Uil-Fpl, al termine dell’assemblea sindacale alla quale ha partecipato il segretario generale, Livio Andronico.

Dopo vari tentativi esperiti dalla scrivente organizzazione sindacale, con i rappresentanti della Italy Emercency al fine di far regolarizzare i pagamenti degli stipendi al personale in servizio, in ritardo già da diversi mesi, è stata indetta l’assemblea, dei lavoratori della Italy Emergency iscritti alla UIL FPL, per dibattere i gravi ritardi in merito ai mancati pagamenti. Nel corso dell’assemblea, è stata data lettura della PEC inviata dal datore di lavoro e pervenuta in data odierna, nella quale nessun impegno, attraverso date certe, è stato intrapreso dal datore di lavoro per definire la data dei pagamenti. A seguito di ciò, dopo ampio dibattito, i lavoratori totalmente insoddisfatti, su proposta della UIL FPL hanno dichiarato lo stato di agitazione. Pertanto, si il Prefetto di Messina ad avviare le procedure di raffreddamento e di conciliazione nei termini previsti dall’art.5 dell’accordo 20 settembre 2001, in attuazione della legge 146/90”.

Conclude la nota sindacale a firma di Livio Andronico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close