Messina Social City, FP CGIL, CISL FP e UIL FPL condividono il percorso delineato dall’Amministrazione Basile per tentare il “salvataggio” dei lavoratori, ex dipendenti della MSC, rimasti esclusi dall’Avviso di selezione

ASCOLTA L'ARTICOLO

Nel corso dell’incontro con le OO.SS. tenutosi ieri pomeriggio 10 novembre, su iniziativa del Sindaco Basile e dell’Assessore Calafiore, si è discusso delle possibili soluzioni finalizzate alla tutela della continuità lavorativa
«Un incontro costruttivo, voluto dall’Amministrazione Basile, per provare a “riparare” gli effetti di un’Avviso di Selezione che, purtroppo, come ampiamente evidenziato in diverse note inviate all’Azienda dalle OO.SS., ha “partorito” delle graduatorie che, in molti casi, non hanno consentito ai lavoratori già dipendenti della Messina Social City, di collocarsi in posizione utile per poter tornare a lavorare in Azienda». Questo il commento dei segretari di FP CGIL, CISL FP e UIL FPL, Francesco Fucile, Giovanna Bicchieri e Livio Andronico, all’indomani di un confronto che proseguirà anche nelle prossime settimane e che, finalmente, verrà condiviso con le
Organizzazioni Sindacali: «Secondo quanto proposto dal Sindaco – affermano i Segretari generali –, man mano che le attuali graduatorie provvisorie diventeranno definitive e utilizzate nella loro totalità, verranno avviate delle nuove “mini selezioni” finalizzate a valorizzare il servizio reso presso la MSC per i servizi comunali». I vertici della Messina Social City hanno inoltre sottolineato che ai dipendenti i cui contratti sono in scadenza a fine novembre o fine dicembre, potrà essere valutata, sulla base delle esigenze aziendali, la proroga dei contratti attualmente in
essere, così come previsto dalla normativa.
A margine dell’incontro, FP CGIL, CISL FP e UIL FPL, cogliendo l’occasione della presentazione del nuovo CdA della Messina Social City, hanno ribadito la necessità che all’interno dell’Azienda possano finalmente instaurarsi delle relazioni sindacali serene e costruttive che consentano anche di giungere alla sottoscrizione di un contratto di secondo livello. Le OO.SS., infine, prendono le distanze dagli atteggiamenti assunti da qualche organizzazione sindacale che, abbandonando il tavolo del confronto, ha mostrato di non voler condividere il tentativo dell’Amministrazione di giungere ad una soluzione condivisa.

Comune di Messina – Rette, tributi e imposte, moratoria per famiglie e riduzioni per le imprese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close