Detenuto 21enne si uccide in carcere, arrestato un mese fa

ASCOLTA L'ARTICOLO

REGGIO CALABRIA, 09 NOV – Un migrante ivoriano di 21 anni si è suicidato nel carcere di Reggio Calabria, dov’era detenuto.

Era stato arrestato l’8 ottobre scorso, a Monasterace, nel reggino, dai carabinieri della compagnia di Roccella Jonica, con l’accusa di avere violentato, dopo avere tentato di rapinarla, una donna di 88 anni. Per l’anziana, a causa delle violenze subite, si era reso necessario il ricovero in ospedale.

L’ivoriano, che si diede alla fuga, venne bloccato poche ore dopo dai carabinieri. Il giovane era arrivato in Italia agli inizi del 2021 con uno sbarco di migranti in provincia di Ragusa. (ANSA).

Comune di Messina – Rette, tributi e imposte, moratoria per famiglie e riduzioni per le imprese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close