AVIS e Carabinieri insieme per la Vita

ASCOLTA L'ARTICOLO


In tutte le regioni d’Italia si continua a registrare una grave carenza di sangue che rischia di paralizzare il
sistema sanitario.
Anche in Sicilia, dagli inizi dell’anno, purtroppo, il sistema è in sofferenza a causa di una drastica riduzione
delle donazioni.
L’AVIS Comunale di Messina ha attivato un percorso di coinvolgimento di tutte le forze armate e di polizia
nell’atto della donazione. Tali forze rappresentano un bacino importantissimo per fronteggiare le difficoltà
nella raccolta di sangue. Si rammenta che la donazione dà speranza di vita a chi combatte con patologie che
spesso richiedono la trasfusione di sangue.
In questo contesto, oggi una rappresentanza dell’AVIS di Messina formata da Basilio Buttà, Presidente;
Giovanna Mangano, VicePresidente; Antonino Pelleriti, Tesoriere e Responsabile dei rapporti con le Forze
Armate e di Polizia; Angelo Sorace, socio Revisore; Umberto Giuffrè, Medico; Emanuele Bagalà, Infermiere;
Giovanni Pizzimenti, dipendente, munita di autoemoteca si è recata presso la Caserma Culqualber sede tra
l’altro del Comando Provinciale dei Carabinieri di Messina.
L’incontro è stato possibile grazie alla sensibilità del Comandante Col. Marco Carraretti, che ha organizzato
l’incontro coadiuvato dal Capitano Salvatore Garufi.
Numerosi carabinieri hanno partecipato all’evento sottoponendosi volontariamente ad uno screening di
predonazione al quale seguirà l’atto di donazione.
Quanto la “Benemerita” abbia a cuore questa iniziativa lo dimostra anche la donazione effettuata dal
Comandante Col. Marco Carraretti.
L’opera di sensibilizzazione tra le Forze Armate continuerà e vedrà presto coinvolti altri comandi.

Comune di Messina – Rette, tributi e imposte, moratoria per famiglie e riduzioni per le imprese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close