Picchia e tenta di strangolare moglie durante lite per conto in banca, arrestato

ASCOLTA L'ARTICOLO

Carabinieri del comando provinciale di Catania hanno arrestato, in provincia, per tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia un 25enne.

L’uomo è accusato di avere tentato di strangolare la moglie, di avere rischiato di soffocarla con un pezzo di stoffa che le aveva inserito nella gola per non farla urlare e di averla poi picchiata con il manico di una scopa.

L’aggressione è avvenuta nella loro abitazione dove erano presenti i loro due figli minorenni. I militari dell’Arma sono intervenuti dopo una segnalazione al 112 e hanno bloccato il 25enne. L’uomo è stato poi arrestato e, su disposizione della Procura di Catania, condotto in carcere. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, l’aggressione sarebbe avvenuta al culmine di una lite per divergenze nella gestione di un conto bancario cointestato. La donna in caserma ai militari dell’Arma ha raccontato di ulteriori episodi di violenza e maltrattamenti subiti nel recente passato, per i quali l’uomo è stato denunciato. Medicata nel pronto soccorso di un ospedale della provincia, le sono state riscontrate ecchimosi ed escoriazioni e dimessa con una prognosi di 15 giorni.

Comune di Messina – Rette, tributi e imposte, moratoria per famiglie e riduzioni per le imprese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close