Il sindaco di Leonforte querela Cateno de Luca. “Insulti gravissimi. Mi ha definito porco e vigliacco… minacce e ingiurie anche alla mia famiglia”


Il sindaco di Leonforte Carmelo Barbera ha querelato Cateno De Luca, candidato alle Regionali quale presidente della Regione, a seguito dei video su Facebook in cui il candidatolo ha attaccato, definendo un atto “politico-mafioso” la revoca dell’assessore Cinzia Cammarata, sostenitrice di De Luca. Il sindaco ha chiarito le motivazioni della revoca della delega alla Cammarata elencando ben sette punti che avrebbero fatto scattare, motivandola, la decisione.

Ma c’è di più, come riferisce lo stesso sindaco di Leonforte: “De Luca, scrive Barbera in denuncia, ha proferito frasi aventi per scopo l’incitamento all’odio, alla violenza verbale, denigratorie e offensive”. “Nello specifico, De Luca mi definiva un “porco”, “vigliacco” oltre a fagli “schifo” e sempre attraverso il predetto video, auspicava che lo scrivente venisse “sputato” dai propri concittadini – prosegue la denuncia -. Come se non bastasse il De Luca ha dichiarato che il sottoscritto ha emesso nella propria qualità di Sindaco degli atti “politico-mafiosi”, riferendosi in particolare alla revoca di un assessore della mia giunta. Si evidenzia che il video ha avuto migliaia di visualizzazioni e a causa di quanto detto dal De Luca il sottoscritto ha dovuto cancellare e poi bloccare i commenti su facebook in quanto gli haters e seguaci di De Luca hanno provveduto a minacciare e denigrare il sottoscritto e la propria famiglia.


Comune di Messina – Rette, tributi e imposte, moratoria per famiglie e riduzioni per le imprese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close