GELA, ON. BRAMBILLA: “LA MIA ESPERIENZA AL SERVIZIO DEL TERRITORIO”


“Metto la mia esperienza di governo al servizio del territorio”. Con queste parole l’on. Michela Vittoria Brambilla, ex ministro nel Berlusconi IV, candidata alla Camera per il centrodestra nel collegio uninominale di Gela-Caltanissetta-Canicattì, si è rivolta al sindaco di Gela Lucio Greco e agli esponenti locali della coalizione assicurando il massimo impegno per accelerare l’iter dei tanti dossier lasciati “aperti” dai parlamentari uscenti: il Contratto istituzionale di sviluppo, che Gela non è riuscita fin qui ad ottenere, l’accordo di programma per l’area di crisi industriale complessa, che il nuovo governo potrebbe rinnovare, il primo stralcio funzionale del progetto per il porto e la realizzazione, dopo dodici anni di attesa, del centro agrivoltaico “Ciliegino”. Al centro del colloquio anche la situazione del Petrolchimico, le bonifiche e le royalties per i giacimenti Argo-Cassiopea e il metanodotto per Malta.


“Per il gelese – afferma l’on. Brambilla – i progetti ci sono, ma il territorio soffre di un deficit di rappresentanza dove si prendono le decisioni e si indirizzano le risorse, soprattutto a Roma. Conoscere il territorio è importante, ma lo è altrettanto sapere dove bussare a Roma e, aggiungo, sapere che ti verrà aperto. Ecco perché invito gli elettori gelesi a scegliere il centrodestra, ad eleggere parlamentari in sintonia con quello che molto probabilmente sarà il governo regionale e con il governo nazionale. Sarà più facile far arrivare le risorse necessarie e spenderle bene. L’ho detto a tutti i miei interlocutori: da voi viene la progettualità, da me l’impegno a far sentire la vostra voce dove si decide e nel momento in cui si decide davvero”. Ai militanti l’on. Brambilla ha ribadito che la sua è una candidatura di coalizione: “Ho chiesto che mi fosse assegnato questo collegio in Sicilia, perché credo che la mia esperienza e le mie competenze, dal turismo, all’ambiente, ai temi sociali, possano esservi utili”.



In precedenza, a Misterbianco (Catania), l’ex ministro ha inaugurato e visitato la fiera ExpoPet e poi ha incontrato, nella sala del Senato, insieme con il sindaco Marco Corsaro, i rappresentanti delle associazioni animaliste dell’isola, raccogliendo le loro osservazioni e ascoltando le loro istanze, per un confronto sui principali temi di comune interesse, a cominciare dalla lotta contro il randagismo. Numerosi gli attivisti della Lega italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente, l’associazione presieduta dall’on. Brambilla, che in Sicilia ha una presenza rilevante. Inoltre l’ex ministro ha voluto incontrare i volontari dell’associazione “I randagi di Niscemi”, una delle tante realtà che con il loro costante impegno suppliscono alle carenze o all’assenza delle istituzioni. “La signora Mariella – spiega la deputata – si occupa di decine di cani ed è un esempio luminoso di quel che il grande cuore dei volontari riesce a fare, anche nelle situazioni più difficili, per gli animali in difficoltà. Non si possono lasciare soli. Sarò sempre al fianco degli animalisti che per salvare la vita di queste creature lottano come veri e propri eroi”.

[Dida. Nell’ordine, foto: 1) l’on. Brambilla con il sindaco di Gela Lucio Greco; 2) l’on. Brambilla con Mariella Blanco dei “Randagi di Niscemi”; 3) alcuni dei randagi dell’associazione di Niscemi; 4) l’on. Brambilla inaugura la fiera ExpoPet con il sindaco Marco Corsaro; 5) l’on. Brambilla con i volontari della LEIDAA]

Comune di Messina – Rette, tributi e imposte, moratoria per famiglie e riduzioni per le imprese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close