La denuncia dell’azienda campana: “A luglio bolletta del gas da quasi un milione di euro”

Il ceo dell’impresa ‘La Fiammante Pomodoro’ mette a confronto la bolletta ricevuta con quella di un anno fa: il conto è più di otto volte superiore. “Non era meglio andare al mare?”

Una bolletta salatissima, da quasi un milione di euro. È quella che ha ricevuto, e postato su Facebook, Francesco Franzese, ceo dell’azienda campana ‘La Fiammante Pomodoro‘. La bolletta si riferisce alla fornitura del gas per il mese di luglio, o meglio, “per lavorare 15 giorni”, precisa il dirigente. Che mette a confronto i 978.618,51 euro di luglio 2022 con i 120.432,59 euro di luglio 2021, in cui tra l’altro l’azienda, attiva nella filiera del pomodoro, aveva lavorato per 20 giorni.

“NON ERA MEGLIO ANDARE AL MARE?”

Mentre i nostri politici litigano per una poltrona calda, gli imprenditori sono lasciati soli in mezzo alla giungla energetica – scrive il ceo de ‘La Fiammante Pomodoro’ – Non era meglio andare al mare?”. Con tanto di hashtag #votantonio. Il post di Franzese ha ricevuto centinaia di like, commenti e condivisioni, in un’ondata di solidarietà proveniente da tutta Italia.

dire.it

Comune di Messina – Rette, tributi e imposte, moratoria per famiglie e riduzioni per le imprese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close