Il Cga di Palermo riapre lo stabilimento Sicobit a Savoca

Il Consiglio di Giustizia Amministrativa di Palermo, con Decreto n. 342 emesso oggi dal Presidente Rosanna De Nictolis, accogliendo l’istanza di misure cautelari monocratiche degli avvocati Andrea Scuderi e Giuseppe Sciuto, ha sospeso la sentenza del Tar Catania ed i provvedimenti della Città Metropolitana di Messina e del Comune di Savoca, disponendo la prosecuzione dell’attività imprenditoriale per la Sicobit srl. “Ho avuto la notizia dal nostro associato Alfio Musumeci – afferma il Presidente di Ance Messina Giuseppe Ricciardello – e sono particolarmente contento per lui, perché vittima di un meccanismo burocratico perverso che stava impedendo l’esercizio di una attività allocata in quella sede da più di venticinque anni, che da lavoro a oltre 50 operatori del settore. L’intervento dell’organo di giustizia amministrativo ripristina il diritto a fare impresa – conclude Ricciardello – Adesso, però, è indispensabile trovare una soluzione definitiva e salvaguardare la Sicobit e decine di famiglie. Un impegno che dobbiamo continuare a sostenere, come rappresentanti della categoria, insieme ai sindacati ed alle forze politiche e sociali direttamente interessate, superando rigidità e pregiudizi dannosissimi in situazioni come queste.”

Comune di Messina – Rette, tributi e imposte, moratoria per famiglie e riduzioni per le imprese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close