ELEZIONI – De Luca, aspirante sindaco d’Italia, rinuncia all’indennità di presidente del Consiglio Comunale e presenta domani il suo progetto per l’Italia. Venerdì all’ARS.

Deputati nazionali, amministratori locali ed esponenti dei movimenti regionali che hanno aderito al progetto. E’ così che Cateno De Luca, adesso aspirante sindaco d’Italia, si presenterà domani giovedì 4 agosto alle ore 10 presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati (ingresso via della Missione). Con lui anche il fedelissimo Danilo Lo Giudice, deputato regionale uscente ed il protavoce di Sicilia Vera Ismaele La Vardera (ci sarà anche Pippo Lombardo appena dimessosi da Messina Servizi?).

Liste di Sud chiama Nord sia alla Camera che al Senato: una scommessa che rappresenta un rilancio per Cateno De Luca dopo le defezioni di Dino Giarrusso e di Vittorio Sgarbi. De Luca, come al suo solito, non molla, anzi, appunto, rilancia. Il 25 settembre è vicino ma De Luca è “l’uomo delle liste” ed il tempo ha dimostrato di saperlo capitalizzare, così come gli ostacoli a trasformarli in opportunità.

Intanto Cateno De Luca fa sapere di aver rinunciato all’indennità prevista per il suo ruolo di Presidente del Consiglio Comunale di Messina. Lo annuncia con un post in cui mostra la sua rinuncia:

Rinuncio ad oltre 3 Mila euro al mese! Per il mio ruolo di presidente del consiglio comunale di Messina e’ prevista una indennità di circa 3500 euro mensili. Siccome sono impegnato in campagna elettorale, pur non essendo obbligato, preferisco rinunciare all’indennità perché per ora non posso essere produttivo per il comune di Messina“.

carpe diem banner

Rispondi

Scroll to top
Close