Aria condizionata al Comune di Spadafora: assegnati lavori per 50 mila euro direttamente a ditta di Roccavaldina. L’opposizione interroga, “perché non a ditta di Spadafora”

Il Comune di Spadafora e i suoi dipendenti esposti senza scampo al caldo torrido di questa estate. Condizionatori fermi perché da riparare ed efficentare ed intanto luglio è trascorso. Su sollecitazione, però, dell’opposizione, ecco che qualcosa si muove nell’amministrazione cittadina con al comando il sindaco Tania Venuto ed improvvisamente vengono impiegati i 50 Mila euro stanziati dal Ministero competente per l’efficientamento energetico ed affidati direttamente ad una ditta di Rocca Valdina. “Premesso che i sottoscritti non hanno nulla da obiettare circa la professionalità della ditta Costa Visalli di Roccavaldina ” scrivono i consiglieri del gruppo di opposizione Rinasce Spadafora nella loro interrogazione urgente a risposta scritta “ma si chiede all’amministrazione se sono state effettuate le opportune ricerche per identificare idonee ditte che operano nel Comune di Spadafora. Non è la prima volta che questa amministrazione, continuano i consiglieri di opposizione nella loro interrogazione, ‘mortifica’ le ditte spadaforesi affidando lavori in forma diretta ad imprese esterne al tessuto economico di Spadafora, peraltro senza fornire alcuna giustificazione circa la scelta effettuata”. Secondo l’opposizione guidata da Lillo Pistone è arrivato il momento di fare chiarezza.

Comune di Messina – Rette, tributi e imposte, moratoria per famiglie e riduzioni per le imprese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close