18 borse di studio dal M5S Sicilia agli studenti meritevoli di Favara per incentivarli a non lasciare la Sicilia.

18 borse di studio per gli studenti più meritevoli di tre scuole superiori di Favara per incentivarli a realizzarsi professionalmente in Sicilia e a non lasciare non lasciare l’isola in cerca di fortuna oltre lo Stretto.
É l’ennesima iniziativa realizzata dai deputati del M5S all’Ars grazie alla rinuncia di parte dei propri stipendi di parlamentari.
Il progetto denominato “Io Resto qui” prevede l’assegnazione di 18 assegni da 500 euro ciascuno ad altrettanti studenti meritevoli di tre scuole superiori di Favara: l’Istituto Professionale di Stato per i Servizi di Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera “Gaspare Ambrosini”; il Liceo Statale “Martin Luther King” e l’Istituto di istruzione secondaria superiore “Enrico Fermi”. La cerimonia di consegna delle borse avverrà domani, 25 agosto, alle ore 11 al Castello Chiaramonte di Favara.
“Si tratta – dice il deputato regionale 5stelle Giovanni Di Caro – di piccoli importi che contengono però un grande messaggio e uno stimolo importante per i nostri giovani,
quello di impegnarsi a realizzarsi professionalmente nella nostra Sicilia, ormai sempre più abbandonata dai giovani in cerca di opportunità lavorative che qui purtroppo non hanno. Il fenomeno dell’emigrazione e del continuo spopolamento colpisce infatti la Sicilia da oltre mezzo secolo. La povertà dilagante, la difficoltà a trovare un lavoro stabile e dignitoso, causano ancora oggi un’emorragia di abitanti mai fermata e, anzi, accentuatasi negli ultimi anni”.
“Da più parti – continua Di Caro -arrivano messaggi chiari che ci invitano, da rappresentanti del popolo siciliano, a fare qualcosa per arrestare il continuo e incessante abbandono della nostra amata isola. Due anni fa col movimento ‘Una valigia di cartone’, fondato da don Antonio Garau, con l’associazione ‘Giovani 2017 – 3P’ e con i ragazzi di ‘Si Resti Arrinesci’ ho preso un impegno formale sottoscrivendo all’Ars un ‘pentacolo’ di obiettivi che, da deputato, avrei dovuto perseguire per frenare l’esodo dei giovani siciliani. Da quell’impegno e grazie alla preziosa collaborazione dell’organizzazione giovanile ‘Si Resti Arrinesci’ nacque un disegno di legge: “Provvedimenti per il contrasto allo spopolamento e il sostegno agli emigrati” che purtroppo giace nei cassetti polverosi della commissione Bilancio solo perché il governo regionale, che si appresta finalmente a togliere il disturbo, l’ha avversato in tutti i modi. Ora è la volta di queste borse di studio. Gli assegni sono stati destinati agli studenti, seguendo criteri di merito e di reddito. Ringrazio di cuore le dirigenti scolastiche Milena Siracusa, Mirella Vella ed Elisa Casalicchio per la preziosa collaborazione”.

Comune di Messina – Rette, tributi e imposte, moratoria per famiglie e riduzioni per le imprese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close