Malfa come New Orleans con la “Tinto Brass Street Band”

E a Santa Marina Salina la consegna del Premio CineMareMusica alle “Brigantesse” a seguire la proiezione del documentario musicale – “Mavis’ la leggenda del gospel e del blues

In copertina: la TINTO BRASS STREET BAND

Musica come sempre grande protagonista della XV° edizione del Salina Festival diretto da Massimo Cavallaro, dal 25 al 28 luglio.

A Malfa due serate di grande partecipazione, hanno visto turisti e residenti insieme a “nutrirsi” degli Enzimi, quei catalizzatori di energia che sono gli elementi guida di questa edizione. Di grande impatto emotivo il concerto del jazzista internazionale Antonio Forcione che il 26 luglio ha regalato una performance di grande virtuosismo, giocando con ironia sulle corde delle sue due immancabili chitarre. Un percorso musicale tra i suoi viaggi, che ci hanno condotto sino alla lontana Cuba a cui era dedicato il documentario “Trova” da lui realizzato e proiettato sul grande schermo allestito in piazza. Una serata che ha stimolato la scoperta del cantautorato cubano, quello dei “trobadores”, che rappresenta la migliore energia creativa sulla scena musicale contemporanea dell’America latina.

Antonio Forcione

Nel pomeriggio del 27 luglio alle ore 19.30 si è svolta la “passeggiata sonora”. Partendo dalla chiesa di S. Lorenzo, i partecipanti hanno vissuto un suggestivo ascolto del ‘Paesaggio Sonoro’ di Salina.

“passeggiata sonora”

E poi dalle 22.00 il corso di Malfa si è trasformato in una strada di New Orleans, grazie alla presenza della Tinto Brass Street Band: sei musicisti che hanno fatto ballare il pubblico trasportandolo indietro nel tempo in quei primi decenni del secolo scorso, quando il jazz muoveva i primi passi e il blues toccava le corde più intime di una società che stava cambiando per diventare sempre più multietnica. Una performance coinvolgente che si è sviluppata tra la strade e la piazza del paese.

Questa sera gran finale a Santa Marina Salina, con la consegna del premio CineMareMusica a delle donne straordinarie: le “Brigantesse”, giocatrici di rugby che hanno portato in campo anche il riscatto sociale. A seguire verrà proiettato il documentario sulla cantante “Mavis” autentica leggenda vivente del gospel del blues e dei diritti umani.

E’ possibile seguire passo passo gli eventi della XV° edizione attraverso i nostri canali social : https://www.facebook.com/SalinaFestival e https://www.instagram.com/salinafestival/

Comune di Messina – Rette, tributi e imposte, moratoria per famiglie e riduzioni per le imprese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close