Luigi Sturniolo, “Una storia infinita quella di via Nicaragua”

VIDEO – Controlli dei Carabinieri nel week end a Messina, 6 denunce.


Infatti è stata da alcuni mesi di nuovo chiusa al transito dai privati che lì abitano la discesa pedonale parallela a via Duca degli Abruzzi, alle spalle della ex sede del V Quartiere di Via Cile!
Via Nicaragua di cui qualche tempo addietro s’interessarono su Italia 1 persino “Le iene”, e che ha visto anche alcuni risvolti sul piano penale per occupazione abusiva di suolo pubblico e l’intervento del Comune anni fa per la sua riapertura.


Nel 2014 infatti l’Amministrazione Accorinti ed il Consiglio della V Circoscrizione hanno assunto l’iniziativa di liberare Via Nicaragua dall’occupazione di un privato. Quell’iniziativa ha prodotto una contenzioso legale, che ha avuto i suoi frutti con la vittoria in primo grado del Comune, che ha fatto sì che il privato sgomberasse la strada e la restituisse alla pubblica fruizione.
Successivamente, il privato ha impugnato la sentenza e ricorso in appello ma, nel frattempo, è arrivata l’Amministrazione De Luca, che non si è nemmeno presentata in giudizio. Il risultato è che ad oggi la strada è tornata nella esclusiva disponibilità del privato in seguito ad una sentenza del tribunale alla quale nessuno si è più opposto…….
Invece per noi le aree pubbliche in generale devono essere fruibili dalla collettività!
Difatti questa era la “scinnuta dei piscaturi”, ovvero la discesa di quanti da San Licandro andavano al mare del Viale della Libertà a pescare.
Quando si occupa uno spazio pubblico per ridonarlo alla collettività, arriva puntuale la repressione! Quando invece uno spazio pubblico viene privatizzato, il potere si dimostra sempre molto debole….

amata web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close