DE LUCA: PATRIZIA MONTEROSSO, ANZI NO, E’ BARBARA CITTADINI IL SOGNO PROIBITO DI MICCICHE’

“Miccichè ha volutamente bruciato il nome di Raffaele Stancanelli e lo ha fatto perché infastidito dai rapporti di amicizia che legano Stancanelli sia a me che a Luca Sammartino e poi perché ha già in mente chi deve essere il candidato. Ha fatto riferimento ad una donna, quella donna è Patrizia Monterosso, la presidente della Fondazione Federico II. Ma potrebbe esserci anche un’altra donna del mondo della sanità privata, il cui nome al momento non vi svelo. Il popolo siciliano deve sapere che la banda bassotti oggi è protagonista di una vera faida. Miccichè sta puntando tutto sulla Monterosso e seguendo il manuale Cencelli siciliano lui vorrebbe per sé l’assessorato ai Beni Culturali, a me aveva proposto la presidenza del Parlamento o in alternativa la vicepresidenza della Regione, ma come ho detto più volte e ribadisco ancora io non ci sto. A Miccichè anzi dico che è il momento che la smetta con questi teatrini. In scena sta andando l’ennesima vergogna.”

E’ quanto ha dichiarato il leader di Sicilia Vera e candidato alla Presidenza della Regione Cateno De Luca. Ma da indiscrezioni e secondo quanto scrive anche LiveSicilia, sarebbe un’altra donna a rappresentare la miglior candidata per Micciché. In base a quanto annunciato sotto traccia ma non dichiarato apertamente da De Luca, al netto delle vaghe indicazioni, sarebbe, quindi Barbara Cittadini la seconda donna a cui sono riferiti i desiderata politici del Presidente dell’ARS.  Barbara Cittadini è la manager della sanità privata a capo della clinica Candela, confermata lo scorso anno Presidente nazionale AIOP (Associazione italiana ospedalità privata).

Comune di Messina – Rette, tributi e imposte, moratoria per famiglie e riduzioni per le imprese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close