Angela Raffa, M5S, “Cateno De Luca perché hai fatto perdere a Messina 138,02 milioni di euro?”

VIDEO – Controlli dei Carabinieri nel week end a Messina, 6 denunce.

In una nota la deputata Angela Raffa del Movimento 5 Stelle pone una domanda secca all’ex sindaco dimissionario Cateno De Luca, e comunica di volerne porgere una al giorno fino alla data delle elezioni amministrative. “

Ultimi dieci giorni di campagna elettorale. Dieci domande per l’ex sindaco, Cateno De Luca. Una al giorno. Perché hai fatto perdere al Comune di Messina 138,02 milioni di euro solo per non dare alcun merito alla precedente amministrazione? Il Comune di Messina, sindaco Accorinti, firmava in data 31 maggio 2018 un protocollo di intesa con il gruppo Ferrovie dello Stato per il ‘potenziamento del nodo di interscambio modale di Messina Centrale”.

Quindi a settembre, sempre 2018, la sottoscritta in commissione Trasporti si è battuta affinché a Messina fossero dati 138,02 milioni per il miglioramento infrastrutturale e tecnologico del nodo ferroviario di Messina (Tabella A05-Programmi città metropolitane). La stessa somma destinata a Catania, non un euro in meno. L’unica somma degli interventi previsti in Sicilia che rispetto alle bozze di lavoro, non solo non è stata ridotta e posticipata, ma anzi lievemente aumentata. Poi tu, per non dare seguito al progetto della precedente giunta, hai bloccato il protocollo d’intesa scrivendo a Rfi per tirarti indietro. Ora è scaduto il triennio, i soldi non sono stati spesi e li abbiamo persi. Quando è arrivato il Pnrr, piuttosto che favoleggiare di soldi portati in città, dovremmo dire che ci hanno semplicemente ridato quei 138 milioni per rifare le stazioni. Adesso i lavori li farà l’Autorità Portuale ed Rfi. Se allora tu non avessi fatto perdere quei soldi, con il Pnrr ne avremmo presi altri, invece ci hanno solo ridato quelli che non eravamo stati in grado di spendere. Da qui la domanda. Valeva la pena farci perdere questi soldi solo per non dare meriti a noi deputati nazionali ed a chi c’era prima?“, conclude Raffa.

amata web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close