Referendum di Montemare, Sturniolo: «Noi ci asteniamo dal voto»

VIDEO – Controlli dei Carabinieri nel week end a Messina, 6 denunce.

Il candidato della lista “Messina In Comune”, insieme alla candidata al Consiglio Comunale Alessia Alessi, ha incontrato una delegazione del Comitato Promotore: «Secondo noi dovrebbero essere gli abitanti dei quartieri interessati a decidere sulla vittoria o meno»

MESSINA. Un importante incontro è avvenuto ieri ad Ortloliuzzo, nell’estrema zona Nord del Comune di Messina: il candidato a sindaco della lista “Messina In Comune”, Gino Sturniolo, insieme alla candidata al Consiglio Comunale con la stessa lista Alessia Alessi, ha incontrato una delegazione del Comitato Promotore Montenare Comune, per sentire le ragioni del gruppo di cittadini ed esprimere la propria posizione. Di recente, infatti, il Comitato ha mostrato il proprio disappunto sulla scelta di unire la consultazione referendaria che permetterebbe loro la secessione con le elezioni amministrative.

«Secondo noi dovrebbero essere gli abitanti dei quartieri interessati a decidere sulla vittoria o meno del Referendum – spiega Gino Sturniolo – Non vogliamo perdere i nostri villaggi collinari e marinari della zona Nord, perché siamo convinti che rappresentano una risorsa importante che va valorizzata, e non persa. D’altro canto, sappiamo che questo non è mai accaduto (nonostante lo spettro di una secessione) e comprendiamo l’iniziativa referendaria».

«Per queste ragioni, la nostra lista ha deciso di astenersi dal voto per il Referendum di Montemare – dichiara il candidato di “Messina In Comune” – Con il sistema del doppio quorum tramite il quale saranno conteggiati i voti espressi nell’ambito del Referendum, infatti, verranno prese in considerazione solo le preferenze espresse da quelle porzioni di territorio (ex XII e XIII Quartiere e restante Comune di Messina) che vedono una partecipazione al voto di almeno il 50% + 1 degli aventi diritto. Con l’unione di tutte le consultazioni in un’unica matassa sale le probabilità che il quorum si raggiunga anche a Messina. Secondo noi dovrebbero venire conteggiati i voti solo di quei cittadini che esprimono un interesse reale per l’argomento», conclude Sturniolo, soddisfatto dell’incontro che si è tenuto.

amata web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close