Oggi tocca a Sorbello Vs De Luca. Il consigliere “Anche la moglie di Basile e sua cognata al concorso all’ASP. E la ragioniera del Comune con il marito alla Patrimonio spa?”

La diretta di Cateno De Luca ha smosso molto le acque semi pacifiche di una campagna elettorale in piena routine tra presentazione delle liste e programmi. E’ bastato nominare il concorso all’ospedale Papardo di Messina per 8 amministrativi e la sequela di nomi “eccellenti” sciorinata da Cateno De Luca perché scattassero le reazioni. Ma quella più eclatante e fuori da ogni schema e confine è quella di Salvatore Sorbello, che nella sua contro diretta chiama l’ex sindaco rivolgendosi ad un cassonetto della differenziata. “E quanto di più esilarante vedrete oggi” qualcuno ha scritto sui social: affermazione che fa comprendere come i messinesi non abbiano, appunto, compreso il livello basso a cui è scesa la politica in città, che non dovrebbe essere show e nemmanco tragedia. “È un’omonimia che la moglie e la cognata di Federico Basile abbiano superato con mia moglie altre prove di concorso ? Devono dare conto a te ?” scrive ed urla Sorbello nella sua contro diretta, dopo che De Luca aveva fatto il nome della moglie di Salvatore Sorbello quale partecipante al concorso. “Mia moglie è in gravidanza a rischio ed aveva diritto di essere accompagnata e inoltre è un avvocato a pieno titolo che lavorava per mantenersi gli studi come baby sitter a 300 euro al mese” dice Sorbello. “E’ un’omonimia” urla Sorbello, “che la ragioniera generale del Comune di Messina addetta al controllo delle partecipate, abbia il marito impiegato all’interno della Patrimonio SPA e che il figlio sia candidato con te?”.

Non ho il dovere morale di accompagnare mia moglie incinta ovunque ?” scrive ancora Sorbello. E poi sgancia la bomba: “Mia moglie, così come la moglie di Basile e la cognata di Basile non hanno forse il diritto di partecipare ai concorsi ed eventualmente superarli? Ma tu chi cazzo sei con la tua finta laurea, raccomandato dalla moglie di un Rettore (già coinvolto per raccomandazioni) a proferire anche solo una monosillaba su mia moglie ? Sei come il cestino dell’indifferenziata. Non vali nulla. Fatti curare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close