MESSINA, AMMINISTRATIVE: FRANCO DE DOMENICO, GUARDARE A NUOVI COMPARTI LAVORATIVI

VIDEO – Controlli dei Carabinieri nel week end a Messina, 6 denunce.

MESSINA, 31 MAG – “Una città è fondata sulle persone che la vivono. Messina deve smettere di essere solo di passaggio, non se lo può più permettere. La città deve attrarre investitori che scommettano sul nostro territorio e rimangano. Ma se non guardiamo oltre, tutto ciò è impensabile, così come sarebbe impensabile costruire quella rete essenziale su cui viaggia il vero sviluppo economico”. Lo afferma in una nota Franco De Domenico, candidato sindaco della coalizione di centrosinistra.

A Messina pensiamo al turismo, ma non basta solo questo o almeno come è stato pensato fino a oggi. Dobbiamo cambiare le condizioni – spiega il candidato sindaco – e creare i presupposti perché ci sia un turismo diverso in grado di collegare tutte le esperienze possibili, tutti i valori e patrimoni della nostra città, dei villaggi e trasformarli in percorsi virtuosi ed economici con un imprinting forte, un’immagine e una comunicazione in grado di essere incisiva, moderna e funzionale oltre lo Stretto”.

Per De Domenico “abbiamo, inoltre, bisogno di una Messina smart e che guardi ai comparti lavorativi non soliti: dall’agricoltura di qualità, alle inclinazioni locali, alla trasformazione, all’industria manifatturiera, al retroporto, alle attività portuali”.

“Messina è una Città metropolitana sulla carta, vogliamo lo diventi davvero, pienamente e al meglio delle sue funzioni. Una città che deve intercettare gli investimenti, ma che sappia spendere bene per colmare quel gap infrastrutturale che la divida da altre realtà. Solo così si possono creare i presupposti di una crescita duratura senza sprecare risorse pubbliche, soldi che sono sacri!”, conclude Franco De Domenico.

amata web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close