Invalida al 100%, ma posta foto mentre fa la danza del ventre. Sequestrati 205 mila euro

Era stata ritenuta invalida al 100% nel 1983, quando la commissione medica le aveva riconosciuto l’invalidità in quanto sarebbe stata “non responsiva agli stimoli uditivi e visivi, con tremori agli arti superiori e grave ritardo intellettivo”. Ma secondo le indagini svolte dalla Procura di Termini Imerese lo stato di salute effettivo della signora non era rispondente a quanto attestato dalla commissione. Tant’è che i primi dubbi erano stati acclarati già l’anno scorso quando era stata sottoposta a nuova visita medica che aveva attestato le sue “Buone condizioni generali, non evidenza deficit delle funzioni cognitive. Deambulazione e passaggi posturali autonomi”.

La donna di 65 anni, M.V., è stata così sottoposta ad indagine da parte della Guardia di Finanza che ha rivelato che andava regolarmente a fare la spesa in modo autonomo, che deambulava perfettamente, si recava a mare su spiagge composte di pietre scivolose senza alcuna difficoltà. Ma il colmo si è raggiunto quando M.V. ha postato sul suo profilo social le immagini della sua danza del ventre. Sono così caduti i dubbi e la Procura ha fatto scattare il sequestro preventivo di 205 mila euro. La donna residente a Trabia, in provincia di Palermno, è indagata per truffa aggravata nei confronti dello Stato. La donna, infatti, percepiva dal 1983 pensione di invalidità ed indennità di accompagnamento.

M.V. a seguito della visita medica che ha allertato la Procura aveva detto  “Devo perdere tutte cose per due cretine”, riferendosi alle dottoresse che ne avevano accertato il buono stato di salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close