IL TOUR DI CROCE HA TOCCATO QUESTA MATTINA GRAVITELLI E VIA TOMMASO CANNIZZARO

«IL RIONE GRAVITELLI È STATO ABBANDONATO. VIA TOMMASO CANNIZZARO? ABBIAMO UN PROGETTO MIRATO».

Questa mattina il candidato sindaco di Messina del centrodestra, Maurizio Croce, è stato protagonista di una lunga passeggiata iniziata all’isola ecologica di via Pietro Castelli, nel rione Gravitelli, e terminata lungo la via Tommaso Cannizzaro. Insieme a lui gli assessori designati Antonio Barbera, Francesco Rella e Santi Trovato. Presenti, inoltre, decine tra i candidati della coalizione di centrodestra al Consiglio comunale e alle Circoscrizioni. Tantissimi i temi toccati e gli spunti arrivati da cittadini ed esercenti che hanno voluto incontrare il candidato Maurizio Croce. 

La partenza dall’isola ecologica è stata la buona occasione per toccare il tema della gestione dei rifiuti: «La raccolta differenziata a Messina ha raggiunto buoni livelli, ma ora è il momento di andare oltre. È tempo di costruire un sistema che migliori tutti i passaggi del processo di smaltimento dei rifiuti. Ottimizzare l’impiantistica – spiega Croce – è solo il primo passo: l’obiettivo finale deve essere l’abbattimento dei costi, puntando sulla riduzione della Tari. Questo comparto è fortemente connesso al dialogo tra amministrazione e governo regionale, un rapporto imprescindibile tra due livelli istituzionali che è stato fortemente compromesso negli ultimi anni. Al netto del processo sulla raccolta avviato dalla precedente amministrazione, ora servirà potenziare e solidificare questo percorso. Nel recente passato è mancato un dialogo reale tra il Comune e la Regione sul tema, ma la sinergia resta fondamentale per la crescita della percentuale di raccolta e la diminuzione dei costi». 

La passeggiata è, poi, proseguita attraverso il rione Gravitelli fino a percorrere l’intera via Tommaso Cannizzaro. Esigenze diverse, nonostante la contiguità tra le due zone: «Uno spaccato particolare della nostra città», ha tagliato corto il candidato sindaco del centrodestra. «A Gravitelli si percepisce come il rione sia stato abbandonato dall’amministrazione: ho visto, e mi sono state segnalate, importanti condizioni di degrado su cui porre un’attenzione massima. Una delle iniziative che metteremo in atto in questa zona, che peraltro incontra pienamente le esigenze espresse dai residenti, è la creazione di spazi dedicati ai bambini. I servizi per il cittadino restano essenziali per la rinascita di tante zone di Messina. Ed in tal senso, sarà fondamentale intervenire anche in una delle vie più dinamiche per quanto concerne commercio e vita notturna, come la Tommaso Cannizzaro. Siamo già al lavoro – ha concluso Croce – su una serie di progetti di riqualificazione che renderanno via Tommaso Cannizzaro un reale punto di riferimento per i messinesi e che saranno coerenti con la sua vocazione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close