FINANZIARIA, NORMA DI FRATELLI D’ITALIA ASSEGNA FONDI PER AVVIARE CONCRETAMENTE DECENTRAMENTO NEI COMUNI CAPOLUOGO CITTA’ METROPOLITANE

Con il comma 15, approvato all’interno dell’articolo 13 sulle riserve destinate ai Comuni, fortemente voluto da Fratelli d’Italia, si prevede una quota pari al 2% a valere sulle assegnazioni a favore dei comuni capoluogo delle città metropolitane per avviare concretamente il processo di decentramento in capo alle circoscrizioni comunali.

“Le risorse sono fondamentali – dice la capogruppo di Fratelli d’Italia Elvira Amata – dopo l’approvazione a Messina del regolamento da parte del consiglio comunale. Con l’esperienza di assessore al comune di Messina – aggiunge Amata –  ho potuto verificare l’importanza dei quartieri che sono i nostri occhi sul territorio. Pertanto, dare loro un minimo di indipendenza economica mi sembra assolutamente utile ed indispensabile. In base a questo principio ho ritenuto fondamentale provvedere a rendere autonoma la gestione dei quartieri per gli interventi ordinari. Questa scelta potrebbe in futuro scongiurare malumori come quelli che oggi hanno portato Messina al referendum di Montemare”, conclude Elvira Amata. Infine, altre risorse sono state destinate, sempre su proposta di FdI, ai comuni che hanno ottenuto il riconoscimento della “bandiera lilla” per avere promosso e favorito il turismo da parte di persone con disabilità; per esempio, avendo attrezzato i litorali in modo accessibile e senza barriere architettoniche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close