Festa di San Francesco: il primo maggio l’Associazione Culturale Portatori San Francesco di Paola ed il suono delle sirene dei traghetti


Lo scorso 01 maggio, in occasione della tradizionale festa di San Francesco di Paola, pur in mancanza della plurisecolare processione a causa dell’emergenza COVID, l’Associazione Culturale Portatori San Francesco di Paola – Messina presieduta dal Sig. Salvatore Libro, su iniziativa e coordinamento del segretario organizzativo Sig. Massimiliano Curtò ha voluto onorare la ricorrenza facendo suonare alle 18:30 le sirene dei traghetti operanti sullo Stretto. L’invito rivolto ai vettori che operano nell’area ha ricevuto l’adesione di tutti gli operatori dando così valore all’iniziativa stessa. Quest’anno, a differenza delle occasioni precedenti, si sono voluti coinvolgere anche gli approdi di Villa San Giovanni in un abbraccio idealizzato tra le due sponde. Grazie alla fattiva collaborazione degli uffici tecnici della Guardia Costiera di Messina e Reggio Calabria (Villa San Giovanni) sono stati così approntati i nulla osta necessari per l’iniziativa che ha coinvolto la Rada San Francesco, il porto storico e l’approdo di Tremestieri a Messina unitamente agli approdi pubblici e privati di Villa San Giovanni.

E così, all’orario convenuto, le sirene dei traghetti hanno omaggiato il Protettore in perpetuo di tutta la Gente di Mare unendo simbolicamente le due sponde così da ricordare idealmente l’attraversamento miracoloso dello Stretto del 04 aprile 1464. Nel ringraziare tutti coloro che a vario titolo hanno offerto il loro contributo per la riuscita dell’evento una menzione speciale va fatta alla società di navigazione Caronte & Tourist che nella persona del Comandante Giuseppe Mezzasalma ha messo a disposizione l’intera flotta in servizio tra le due sponde. Nello specifico si ricordano N.T. Telepass (C.te Giuseppe Cama), N.T. Elio (C.te Antonino Rizzo), N.T. Zancle (C.te Francesco Donato), N.T. Archimede (C.te Bruno Richichi) N.T. Tremestieri (C.te Leonardo Dandone) e N.T. Giuseppe Franza (Giovanni Morabito). Con Essi si ringraziano tutti i Comandanti ed Equipaggi che se pur non in servizio hanno idealmente partecipato all’omaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top
Close